Home / Attualita' / Cultura / Porto Torres: domani l’inaugurazione del Museo Andrea Parodi

Porto Torres: domani l’inaugurazione del Museo Andrea Parodi

Domani mattina, alle ore 10, sarà inaugurato ufficialmente il Museo Andrea Parodi nel Palazzo del Marchese. È un “ritorno a casa”, come ha più volte ribadito Luca, figlio di Andrea Parodi e vicepresidente della Fondazione che porta il nome del padre. L’edificio di Corso Vittorio Emanuele si trova a poche centinaia di metri dall’abitazione in cui ha vissuto l’indimenticato artista turritano.

L’iniziativa è stata realizzata con il sostegno dell’Amministrazione comunale di Porto Torres. Per festeggiare l’evento, alle 21.30, in Piazza Umberto I saliranno sul palco i Tazenda per la “data zero” dell’History Tour 2017. Un concerto speciale dove non mancheranno ricordi, omaggi e i più bei successi della band che anche grazie a Parodi è riuscita a varcare i confini isolani. «La sorpresa di Pasqua sta per essere scartata. Ci prepariamo ad inaugurare un nuovo luogo culturale dedicato a chi ama la musica e Andrea Parodi, che per anni ha rappresentato la cultura sarda nel mondo», sottolinea il Sindaco Sean Wheeler. «Mi piace ricordare che questo progetto è nato lo scorso anno dopo l’esibizione dei Tazenda e il concerto dei Tamuna al teatro comunale, dedicato anch’esso a Parodi, da una chiacchierata con Luca. Abbiamo lavorato cercando di superare le difficoltà burocratiche – aggiunge il Sindaco – e ora ci siamo. Lo merita la famiglia, lo merita la città e lo meritano i cittadini nei quali è sempre vivo il ricordo dell’artista». «La collaborazione con l’Amministrazione comunale e l’operatore privato Salvatore Marangoni ha portato anche alla realizzazione, la scorsa estate, del grande concerto “Notti di stelle”, a Balai. Una sinergia, quella con Marangoni, che proseguirà nel giorno di Pasquetta, nel Parco di Balai, con un altro bell’evento della rassegna “Pasqua con Andrea”, che prevede in scaletta le esibizioni del Gruppo folk Santu Bainzu, dei Golaseca e dei Pupi di Surfaro», aggiunge Luca Parodi. «Un ringraziamento – prosegue – va anche alla Commissione Cultura composta dai consiglieri di maggioranza e di opposizione che hanno condiviso la bontà di questo progetto». La kermesse si concluderà con il concerto del 25 aprile nel Parco di Balai, riproposto dall’amministrazione comunale: aprirà l’evento la band dei Mildred e poi la scena sarà tutta per Eugenio Finardi, che eseguirà i brani del suo tour “40 anni di musica ribelle”.

Info su La Redazione

Controlla Anche

Isre

ISRE Nuoro. “Dalla quercia alla palma – I 40 anni di Padre Padrone”

L’Istituto Superiore Regionale Etnografico Presenta “Dalla quercia alla palma – I 40 anni di Padre Padrone” un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com