Home / LE PROVINCE / Cagliari / Cagliari. Tzinghiry e il fascino della musica balcanica per “1 €uro festival 2017”

Cagliari. Tzinghiry e il fascino della musica balcanica per “1 €uro festival 2017”

Spazi inediti, note, storia: domani e dopo la rassegna del Teatro Akròama ospita il concerto che coniuga folklore e culture diverse. Alle Saline un calendario dal forte appeal con dodici spettacoli su due turni in venti serate.

TzinghiryDomani, sabato 6, domenica 7 maggio, alle 21, al Teatro delle Saline – piazzetta Billy Sechi n. 3/4, Cagliari – Tzinghiry presenta “Musica balcanica”, secondo appuntamento della rassegna “1 €uro festival”.

La storia.  Il gruppo Tzinghiry nasce dal sogno chiuso in un cassetto del contrabbassista Bax. I brani che si eseguono, vengono presi dalla cultura folkloristica zigana, balkanica, klezmer e russa. Tzinghiry vuole far apprezzare e soprattutto divertire un pubblico di ogni età, in quanto questo genere di musica è poco eseguito nel territorio sardo. Il loro pensiero è quello di far divertire e far ballare gli spettatori e si esibiscono prevalentemente in strada e in maniera itinerante, ricevendo grande partecipazione da parte del pubblico e tantissimi feedback positivi. 

Il cast. “Musica balcanica” è opera del gruppo Tzinghiry, composto da Fabio Bax Talani (contrabasso), Paolo Pilleri (percussioni), Mattia Cuccu (fisarmonica), Valerio Melas (chitarra), Francesca Piras (clarinetto), Emanuela Bono (tromba), Anna Maria Viani (violino) e Ale Benedetti (batteria).

Arte, suoni, passione. Teatro giovane, nuove matrici espressive, vivacità drammaturgica ed estetica, sperimentazione e contaminazioni: questo il cuore pulsante di “1 €uro Festival” che si svolge nella preziosa cornice del Teatro delle Saline di Cagliari. Un evento di prestigio nel panorama artistico organizzato dall’Akròama “a favore della promozione e divulgazione delle produzioni emergenti del teatro sardo, spesso del teatro nazionale e con alcune incursioni nel teatro internazionale. Una pluralità di proposte tese a fondere le migliori capacità espressive teatrali. Un fresco spaccato – dice il direttore artistico della compagnia, Lelio Lecis – volto a promuovere e divulgare le produzioni emergenti del teatro sardo”. “1 €uro festival”, prosegue con “Musica balcanica” (Tzinghiry). A seguire, “Sola, sola, sola” “Gap generation” (Talenti stravaganti) (Compagnia Marina Claudio), “My Italy” (Asmed), “Delirio di una trans populista” (Teatri di vita), “Quando il marito va a caccia” (Teatro Sassari), “Yesterday” (Teatro scientifico di Verona), “Intrecci concerto per chitarra e sax” (Palmas e Alberton duo), “Voglio farti piangere” (Teatro impossibile), “Bisogna stare karmi” (Origamundi) e “Iliade elettrica” (La casa di Prometeo).

Info su La Redazione

Controlla Anche

moda

Moda, a Cagliari gli stati generali delle imprese della moda della Sardegna

Moda, a Cagliari gli stati generali delle imprese della moda della Sardegna Sabato 18 a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com