Home / Attualita' / Cagliari. Il Progetto MUSE all’ExArt

Cagliari. Il Progetto MUSE all’ExArt

Tornano i Labs di MUSE, il progetto di residenze artistiche rivolto alla produzione di spettacoli dal vivo, che nasce dal desiderio di stimolare l’incontro tra alcuni artisti della scena performativa contemporanea con alcuni degli aspetti più rilevanti della tradizione culturale e antropologica del territorio. Il progetto è realizzato da Compagnia B in partnership con il CESP di Nuoro e con il sostegno della Regione Sardegna e del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.L’edizione 2017, a cura di Anna Destefanis, ruota intorno al carnevale barbaricino e vede coinvolti in residenza Mara Cassiani, Riccardo Giacconi e la compagnia Dewey Dell.

Attualmente in residenza tra Cagliari e Nuoro, sabato 25 Marzo, dalle 16.30 alle 19, negli spazi dell’EXArt, in piazzetta Dettori a Cagliari, Mara Oscar Cassiani condurrà Epic, un Workshop di battles, nuove iconografie e danze rituali contemporanee.

Il workshop avrà come esito finale la creazione della performance SPIRIT di Mara Oscar Cassiani che si terrà il 30 e il 31 Marzo a Cagliari negli spazi del Lazzaretto. Durante il workshop si attraverserà il ballo come traiettoria di dialogo tra corpi, aggregante/solitario e il legame tra beat musicale e ballo rituale. Beat inteso come Battito, BPM e relazione tra corpo e musica.
Non ci sono limiti di età; è richiesta resistenza fisica. La partecipazione è gratuita.
Abbigliamento: maglia bianca xxl, maglia attillata nera o top, tuta larga, calzettoni, scarpe da basket.

Mara Oscar Cassiani lavora nell’ambito della performance, della coreografia e dei nuovi media. La sua ricerca è incentrata nella creazione di un’iconografia contemporanea in cui nuovi linguaggi e rituali vengono mutuati dal mondo di Internet, linguaggi generazionali, dalla brutalità del capitalismo e la società del Desiderio. Il rapporto che intrattiene col pubblico, in una dimensione espansa – sia live che mediata – viene esplorato proprio attraverso questi immaginari visivi, sollecitando la sua consapevolezza della discontinuità tra media streaming e la coscienza degli utenti.

muse

Info su La Redazione

Controlla Anche

Polizia di Stato

Sassari. Polizia di Stato: il progetto “…Questo non è amore” all’interno del centro commerciale “Auchan”

Nell’ambito del progetto “…Questo non è amore” la Polizia di Stato è presente all’interno del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com