Home / Attualita' / Cultura / Libri / Il Commissario Casu: la banda dei sequestratori seriali di Roberto Mingoia

Il Commissario Casu: la banda dei sequestratori seriali di Roberto Mingoia

Abito in vellutino nero, il Commissario Casu si fumava un bel toscanello al caffè su una nebbiosa scena del crimine. Taccuino alla mano scriveva meccanicamente tutto ciò che riusciva a notare.

Grandezza, numero di capannoni, colore dei cancelli, posizione delle antenne. In quindici anni di esperienza aveva imparato a non trascurare mai nessun dettaglio; uno studio accurato nelle prime ore poteva sempre dare i suoi frutti anche più avanti. Macchia mediterranea, muretti a secco, un paio di cavalli che ciondolavano svogliatamente su una grande prateria recintata, a parte i capannoni nessuna traccia era stata lasciata da chi aveva compiuto il sequestro. Il signor Pisu, titolare della Metal Ferri s.r.l. con sede a Macomer, si trovava nello stabile oltre l’orario di lavoro, allorquando, durante le sue solite procedure di chiusura, era stato avvicinato e sorpreso dai sequestratori.
Incipit di Il Commissario Casu: la banda dei sequestratori seriali

Il romanzo. Sono le prime dieci righe del primo e avvincente romanzo di Roberto Mingoia, Il Commissario Casu: la banda dei sequestratori seriali. Protagonista indiscusso è Anthony Casu, uno stravagante e a tratti decisamente originale Commissario che tra inusuali abitudini (la colazione in un bar poco frequentato per non dar nell’occhio e il sigaro aromatico che ogni volta è di un gusto differente, ma che lo rilassa), vezzi notturni (il mojito fatto in casa e il bagno nella vasca idromassaggio) e la sua inseparabile auto con la quale raggiunge ad alta velocità le scene incriminate, dovrà fronteggiare e risolvere diverse sparizioni apparentemente non collegate tra loro.

Dopo poche pagine, si è già dentro la vicenda: un uomo è stato rapito e dopo pochi giorni è stato ritrovato un corpo di un altro uomo, senza vita, nel lago Gusana, vicino a Gavoi.

Che i due fatti siano collegati? Che siano gli stessi sequestratori o più bande?

Il Commissario si rimbocca le maniche e con pacatezza cerca tutti gli indizi possibili per risolvere questi casi. Ma è costretto a rivolgersi al suo amico d’infanzia Bobore, ex carcerato, affascinato dalla bellezza delle donne rumene, che vanta conoscenze poco pulite, le stesse che all’occorrenza si rivelano utili per ottenere informazioni preziose per i casi del Commissario, suo “fratello adottivo”.

Lo stile. Frasi e capitoli brevi, personaggi pochi e ben definiti a tratti caricaturali che ne facilitano la simpatia e l’empatia da parte del lettore, Il Commissario Casu: la banda dei sequestratori seriali è uno scritto che si rivela vincente con poche e semplici formule comunicative. E’ un romanzo scorrevole e al contempo avvincente, affascina subito poiché si è proiettati nell’immediato nella realtà professionale e personale del Commissario, coinvolgendo in toto il lettore. Pur trattandosi di un libro tra il genere giallo  e il thriller, generi tanto cari agli italiani, non scade mai in dettagli scabrosi e mantiene sempre una narrazione pulita e lineare. Una lettura ideale (si tratta di un libro fluido e immediato) in questi giorni di freddo pungente, nel proprio divano o dopo cena, nel calduccio del proprio letto.

Lo scrittore. Roberto Mingoia è nato a Cagliari nel marzo del 1978. Laureato in Scienze Politiche con indirizzo politico internazionale è imprenditore, scrittore, poeta, illustratore di libri per bambini. Sta già lavorando al secondo episodio della saga del commissario Casu, “Il commissario Casu: il killer della stella”.

La pubblicazione. Bookabook è un nuovo sito di auto-pubblicazione. Rispetto ad altri siti, il manoscritto che viene inviato dall’aspirante scrittore viene sottoposto ad attenta e approfondita selezione da parte di esperti del settore. Una volta approvato, toccherà ai lettori del sito approvare e finanziare l’opera, i quali leggendo l’anteprima del romanzo decideranno se acquistarlo per intero (e dunque finanziare la pubblicazione ufficiale) o meno. Qualora il romanzo raggiungesse il 100% dei finanziamenti, verrà pubblicato da Mondadori e distribuito sia in formato cartaceo che in formato virtuale su tutte le librerie.

Viene naturale, leggendo i primi capitoli, associarlo al ben più noto Commissario Montalbano, siciliano doc, nato dalla nobile penna di Andrea Camilleri.

E se si trattasse dunque, in questo caso, dell’esordio in sordina di un nuovo Commissario, questa volta sardo e alquanto stravagante, che porta in scena i casi nostrani?

Sono tanti infatti i curiosi e gli appassionati della cronaca sarda sino agli anni ’90, anni in cui proliferavano i casi di rapimento, collegati al famoso e meno discusso banditismo sardo. Non c’è da dubitare dunque che questo romanzo, che ha già attirato una piccola percentuale di lettori, possa aver successo e ritagliarsi dunque la sua fetta di adepti del Commissario Casu. Non rimane che acquistare l’edizione integrale del libro per supportare l’emergente scrittore e l’eccentrico Commissario Casu. D’altronde per leggere nuove indagini nostrane non ci sarà neppure da attendere molto, in quanto lo scrittore sta già lavorando sulla prossima opera, naturalmente con protagonista Anthony Casu e i suoi intricati casi.

Pagina Fb: https://www.facebook.com/commissariocasu/

Bookabook: https://bookabook.it/projects/il-commissario-casu-la-banda-dei-sequestratori-seriali/

Info su Alessandra Liscia

Controlla Anche

Libridinosa

300 citazioni e 1200 compleanni d’autore, ecco Libridinosa 2018

300 citazioni e 1200 compleanni d’autore, ecco Libridinosa 2018 Sarà disponibile a giorni l’edizione 2018 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Optimized with PageSpeed Ninja
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com