Si conclude domani il festival del cortometraggio Passaggi d’Autore

Passaggi d’Autore – Intrecci mediterranei: titoli di coda domani a Sant’Antioco (Sud Sardegna)
per la diciassettesima edizione del festival del cortometraggio. Alle 13 Passeggiando con gli autori e Marta Bulgherini in live streaming. Dalle 17.30 gli ultimi otto film in visione. Alle 21.30, chiusura del festival con il Mediterranean Ensemble diretto dal sassofonista Emanuele Contis in concerto.

Giunge ai titoli di coda, a Sant’Antioco, la diciassettesima edizione di Passaggi d’Autore – Intrecci mediterranei, il festival organizzato nella cittadina del Sud Sardegna dal Circolo del Cinema “Immagini” (FICC), con la direzione artistica del regista bosniaco Ado HasanovicDomanimercoledì 8 dicembre, la giornata di chiusura prende il via alle 13 con l’ultimo live streaming sui canali Facebook e Youtube di Passeggiando con gli autori: l’attrice Marta Bulgherini, conduttrice di questa edizione del festival, intervista i suoi ospiti in collegamento, stavolta, dalla spiaggia Coecuaddus.

Alle 17.30, nella Sala Consiliare del Comune, parte la proiezione dell’ultima tranche di cortometraggi della sezione portante del festival, Intrecci Mediterranei. Presenti in sala i registi Federico RussottoFrancescu Artily e Alix Ferraris, direttore artistico del Festival les Nuits MED u Filmu Cortu con cui Passaggi d’Autore ha avviato una collaborazione attraverso la rete di cooperazione COPMED, e Ersilia Gagliardiexecutive producer per Briciolafilm di Destinata coniugi Lo Giglio.

Otto i film brevi in visione. Si comincia con Destinata coniugi Lo Giglio, di Nicola Prosatore (Italia, 2021, 11′): un uomo che si presenta come agente della camorra ritira una busta con dei soldi che servono a coprire la latitanza del figlio dei coniugi Lo Giglio. Damiano è ormai lontano da più di 18 anni e questo appuntamento fisso per i genitori è il modo per essergli vicino. Selezionato al festival internazionale di Roma, nella sezione dedicata alle giovani generazioni, Alice in città 2021.

advertisement

In Precieux, film d’animazione di Paul Mas (Francia, 2020, 13′), Julie non può entrare nella sua scuola; ma, l’arrivo di Emile, un bambino autistico, cambierà tutto. Premio Anima della critica 2021 e gran premio competizione internazionale al Trickfilm, Stuttgart Animation Film Festival, gli ultimi due allori nel suo palmares.

Quest’anno ha vinto invece il premio speciale della giuria per la sceneggiatura al Sundance Film Festival e come miglior cortometraggio straniero al Valladolid International Film Festival, The criminals; il film di Serhat Karaaslan (Turchia, 2021, 24′) è ambientato in un paese della Turchia, dove una giovane coppia cerca privacy. I due vengono rifiutati da un albergo perché non hanno il certificato di matrimonio. Quando pensano di avere trovato una soluzione, la situazione sfugge di mano.

Boushra, una delle giovani ragazze siriane che in Libano raccolgono patate, dopo una lunga giornata di lavoro nei campi torna a casa per scoprire che proprio quel giorno la sua adolescenza sta per finire. È la trama di Trumpets in the sky, del regista, sceneggiatore e produttore palestinese Rakan Mayasi (Palestina/Libano, 2021, 15′). Menzione d’onore al Toronto film festival 2021.

In Pour que rien ne change, del regista corso Francescu Artily (Francia, 2020, 25′), dopo una lunga assenza, Marie decide di tornare nella sua casa di famiglia per presentare il compagno da cui aspetta un figlio. Premio Miglior regista e migliore attore al Pharos Best Inspiration Film Festival, il cortometraggio ha avuto anche una menzione speciale della stampa al Festival les Nuits MED u Filmu Cortu.

Ne L’avversario, del romano Federico Russotto (Italia, 2021, 18′), Aureliano e Simone sembrano appartenere a due mondi diversi. Parlano poco, la loro lingua comune è la scherma. Ad ogni affondo metteranno alla prova il loro talento e la loro lealtà. Due menzioni speciali: al festival capitolino Alice nella Città e al Fano International Film Festival.

Nel Kosovo del dopoguerra, spinti dall’ambizione di riportare in vita il loro amato sport, due giocatori locali vagabondano da un’oscura località all’altra portando con sé gli unici averi della loro squadra: i tavoli da ping-pong. È la storia di Pa Vend (Displaced), di Samir Karahoda (Kosovo, 2021, 15′), menzione speciale al Sarajevo Film Festival.

Ultimo corto in visione, From the balcony, film d’animazione di Aris Kaplanidis (Grecia, 2020, 12′). La protagonista è una una signora di mezza età che trascorre tutto il suo tempo sul balcone di casa a osservare il mondo del suo quartiere ateniese e interviene in tutto ciò che accade nel suo campo visivo. Le persone che passano davanti al suo palazzo e i suoi vicini si rendono conto che qualsiasi cosa facciano, lei li osserva e interviene. Alcuni sono sorpresi, ma la maggior parte si infastidisce. Film pluripremiato nel 2021 ai festival ellenici Drama International Film Festival e Animasyros International Animation Festival.

Anche quest’anno il gran finale di Passaggi d’Autore – Intrecci mediterranei, è in musica, con un nuovo progetto originale del Mediterranean Ensemble affidato alla direzione del musicista sardo Emanuele Contis, in concerto alle 21.30 nella sala Da Achille (in via Nazionale) e in diretta streaming sui canali Facebook e Youtube del festival. L’ensemble è una formazione aperta, che nasce e si rimodula in occasione di Passaggi d’Autore, accogliendo di volta in volta nelle sue file artisti provenienti da diverse nazioni e aree del Mediterraneo.

La proposta di quest’anno vede coinvolti musicisti provenienti dal paese ospite di questa edizione del festival: la Spagna. Insieme ai sardi Emanuele Contis (sax), Matteo Leone (oud, chitarra e voce), Matteo Muntoni (basso) e Salvatore Spano (piano), saranno dunque di scena musicisti radicati nella tradizione iberica o che gravitano attorno al Berklee College of Music di Valencia: Aliya Cycon (oud e voce), Lluis Castañ (chitarra Flamenco), Timotej Kotnik (tromba) e David Gadea (percussioni).
«Il sessanta per cento del concerto sarà di brani della tradizione spagnola, più tre – quattro brani originali di Aliya Cycon che ha appena fatto un album dedicato al flamenco valenciano – spiega Emanuele Contis – Ma non mancheranno quattro o cinque brani del cantautorato italiano, e sarà un’occasione per il pubblico per apprezzare come dei musicisti di livello possano interpretare dei brani conosciuti da tutti».

Questo come tutti gli altri appuntamenti in programma sono a ingresso gratuito e si terranno nel rispetto delle prescrizioni anti Covid-19, con accesso consentito solo ai possessori di super green pass.

Informazioni e aggiornamenti sul sito www.passaggidautore.it e alla pagina www.facebook.com/passaggidautore.

La diciassettesima edizione di Passaggi d’Autore – Intrecci mediterranei è organizzata dal Circolo del Cinema “Immagini” (FICC), con il contributo del Ministero della Cultura – Direzione generale Cinema e Audiovisivo, del Comune di Sant’Antioco, della Fondazione Sardegna Film Commission e della Fondazione di Sardegna, con il patrocinio del Presidente della Regione Autonoma della Sardegna e della Presidenza del Consiglio Regionale della Sardegna, dell’Unicef-Italia e del Touring Club Italiano.

 

Programma 

·     Martedì 7 dicembre

Ore 11:00Master Class in videoconferenza con Antonietta De Lillo.

Ore 13:00Passeggiando con gli autori. Marta Bulgherini, dalla Piazza De Gasperi di Sant’Antioco, dialogherà in live streaming con i registi ospiti.

Ore 16:15Scrivere per il cinema e per la serialità: divergenze e punti di contatto • Masterclass in live streaming a cura di Chiara Nicoletti e Angela Prudenzi con la partecipazione di Alice Filippi, Monica Repetto, Emanuele Scaringi e Mario Sesti

Ore 18:30Una storia chiamata Brandon Box: incontro con Andrea Sgaravatti

  • The Ride, Brandon Box, Italia

La serata è coordinata e presentata da Giusy Mandalà.

Ore 21:30FESTIVAL DU COURT MÉTRAGE DE CLERMONT-FERRAND
Selezione di cortometraggi dal Festival du Court Métrage de Clermont-Ferrand 2021.

  1. The Trees, Ramzi Baschour, Libano, 2020, 23′
  2. Maalbeek, Ismael Joffroy Chandoutis, Francia, 2020, 16′
  3. Dalej jest dzień (Beyond Is the Day), Damian Kocur, Polonia, 2020, 26′
  4. Sestre, Katarina Rešek, Slovenia, 2021, 24′
  5. Traces, Hugo Frassetto, Sophie Tavert Macian, Francia, 2019, 14′

·     Mercoledì 8 dicembre

Ore 13:00PASSEGGIANDO CON GLI AUTORI. Marta Bulgherini, dalla spiaggia Coecuaddus di Sant’Antioco, dialogherà in live streaming con i registi ospiti.

Ore 17:30INTRECCI MEDITERRANEI

  1. Destinata coniugi Lo Giglio, Nicola Prosatore, Italia, 2021, 11′
  2. Precieux, Paul Mas, Francia, 2020, 13′
  3. The criminals, Serhat Karaaslan, Turchia, 2021, 24′
  4. Trumpets in the sky, Rakan Mayasi, Palestina/Libano, 2021, 15′
  5. Pour que rien ne change, Francescu Artily, Francia, 2020, 25′
  6. L’avversario, Federico Russotto, Italia, 2021, 18′
  7. Pa Vend (Displaced), Samir Karahoda, Kosovo, 2021, 15′
  8. From the balcony, Aris Kaplanidis, Grecia, 2020, 12′

Saranno presenti i registi Federico Russotto, Francescu Artily e Alix Ferraris, direttore artistico del Festival les Nuits MED u Filmu Cortu.

Ore 21:30INTRECCI MUSICALI. SPANISH SKETCHES

Concerto di chiusura con il Mediterranean Ensemble formato da Emanuele Contis (sax), Aliya Cycon (oud e voce), Lluis Castañ (chitarra Flamenco), Timotej Kotnik (tromba), Matteo Leone (oud, chitarra e voce), Matteo Muntoni (basso), Salvatore Spano (piano) e David Gadea (percussioni).


Info


Circolo del Cinema “Immagini” (FICC) | Corso Vittorio Emanuele, 142 – 09017 Sant’Antioco (SU)
www.passaggidautore.it | info@passaggidautore.it
Facebook: www.facebook.com/passaggidautore
Instagram: @_passaggidautore_ | #passaggidautore

Tutti i cortometraggi saranno visibili anche on demand a partire dal dicembre su online.passaggidautore.it
piattaforma Festival Scope
 
 
I cortometraggi sono in lingua originale, sottotitolati in italiano e inglese.
Alla fine delle proiezioni in presenza il pubblico potrà dialogare con i registi ospiti.
L’ingresso in sala dovrà avvenire nel rispetto della normativa anti-Covid19.