L’agricoltura chiama, la politica sarda non risponde 

L'agricoltura chiama, la politica sarda non risponde 

Csa: l’agricoltura chiama, la politica sarda non risponde 

Tore Piana – Centro Studi Agricoli –  l’agricoltura sarda chiama – la politica non ascolta.

Serve maggiore coinvolgimento e attenzione verso il mondo agricolo dell’isola.

L’abbandono da anni delle aziende agricole di Surigheddu e Mamuntanas 1200 ettari) si potrebbe configurare come danno erariale da parte della Regione.

advertisement

Serve un Assessorato Regionale all’agricoltura ben strutturato e organizzato

 

Croniche criticità esistenti

L’agricoltura e l’allevamento in Sardegna, in questi anni ha più volte portato all’attenzione del mondo politico Sardo le numerose croniche criticità esistenti;

ma ad oggi la politica non ha ascoltato approfonditamente, ed è da questa considerazione che il mondo delle campagne oggi in Sardegna si sente deluso, abbandonato e a volte umiliato.

Ad affermarlo è Tore Piana Presidente del Centro Studi Agricoli:

associazione molto attiva nel campo agricolo, che tiene riunioni e organizza incontri con frequenze settimanali su tutto il territorio Sardo per parlare di agricoltura e allevamento e informare gli addetti sulle opportunità che Leggi Nazionali, regolamenti Europei e regionali offrono.

 

Troppe pratiche ancora inevase

Più volte ci siamo rivolti ai referenti politici di riferimento del comparto Agricolo Sardo, per segnalare criticità, senza ricevere risposte,

continua Tore Piana, un atteggiamento che non contribuisce alla soluzione degli innumerevoli problemi esistenti.

Troppe le pratiche ancora inevase, come i decreti delle graduatorie a scorrimento delle domande 2017 sul PSR Sardegna 2014/2020, della misura 2 e del nuovo bando 2022 destinato all’insediamento dei giovani.

Oggi abbiamo ancora inevase centinaia di domande di indennizzo sulla siccità del 2017.

 

Abbandono di migliaia di ettari di terreni produttivi

L’abbandono di migliaia di ettari di terreni produttivi e irrigui, come quelli delle aziende di proprietà della Regione  di Sorigheddu e Mamuntanas , nonostante come Centro Studi Agricoli, abbiamo protocollato da oltre due anni, all’Assessorato all’Agricoltura e agli EE.LL. una proposta di recupero con progetto di  AGRICOLTURA SOCIALE , destinati a ragazzi in disagio sociale da recuperare e indirizzare al lavoro , sui  terreni Olivetti, senza ricevere nessuna risposta.

Fatto ritenuto gravissimo, continua Piana, tanto da far pensare ultimamente al direttivo del Centro Studi Agricoli, l’inoltro di una segnalazione alla Corte dei Conti per valutare se sussistano le condizioni di danno erariale, conclude Tore Piana.

Cagliari 28 Settembre 2022