Éntula: IX edizione Festival Letterario diffuso con la Sardegna

Sei eventi in sette giorni da lunedì 14 a domenica 20 giugno

Éntula

Éntula: IX edizione Festival Letterario diffuso con la Sardegna

Éntula a Cagliari, Macomer, Nuoro, per la prima volta a Baunei, e infine Sarule e Fordongianus

Ospiti della settimana fitta di eventi sono gli autori

Valeria Usala, Roberta Balestrucci Fancellu, Ciro Auriemma e Fabio Stassi

advertisement

Spazio ai giovani con la mostra Un ponte di libri, visitabile a Sarule e Fordongianus, e con Libriliberi, il concorso di lettura in Barbagia per ragazzi dai 14 ai 19 anni.

Mette il turbo Éntula – festival letterario diffuso con la Sardegna proponendo una settimana, la prossima, mai così ricca di appuntamenti: succede infatti che, a esclusione di mercoledì 16 giugno, vi sia ogni giorno un evento in un comune diverso, per abbracciare idealmente l’intera isola di scrittori e pubblico a piede lìberos. E c’è una novità: quest’anno l’associazione Lìberos è partner del Concorso di lettura LibriLiberi organizzato dal Comune di Sarule – per la prima volta esteso a tutti i paesi dell′Unione dei Comuni della Barbagia – e dedicato ai giovani tra i 14 e i 19 anni.

Romanzi delicati e al femminile, dolorosi e di formazione, graphic novel e gialli: sono questi gli ingredienti della settimana più intensa da quando il festival ha ripreso i suoi appuntamenti dal vivo, ospitando l’esordiente Valeria Usala, la scrittrice per ragazzi Roberta Balestrucci Fancellu, Ciro Auriemma e Fabio Stassi, unico non sardo e habitué di Éntula.

 LUNEDÌ 14, CAGLIARI – VALERIA USALA

Si parte dall’Exmà di Cagliari, lunedì 14 alle ore 18:30, con la presentazione de La rinnegata (Garzanti), romanzo d’esordio della giovane Valeria Usala uscito in libreria poco più di un mese fa. Racconta di Teresa,

una donna rinnegata dal suo paese e perfino da chi l’ha messa al mondo, ed è una storia di coraggio e di rabbia, di abbandono e di amore negato. È la storia di una donna che da sempre lotta contro il pregiudizio del senza un uomo accanto una donna non è niente, ambientata in una Sardegna che è al tempo stesso natura, leggende e contraddizioni.

L’autrice, classe 1993, ha studiato filmmaking all’Ateneo del Cinema di Roma e poi Storytelling alla Scuola Holden di Torino dopo aver conseguito la laurea triennale in Lingue e Comunicazione.

Dialogherà con Usala la scrittrice Cristina Caboni (prossimamente anche lei nelle piazze del festival), mentre le letture saranno a cura dell’attrice Lia Careddu.

Diretta streaming sulla pagina Facebook Éntula e sul canale Youtube Lìberos Sardegna.

MARTEDÌ 15, MACOMER – ROBERTA BALESTRUCCI FANCELLU

Martedì 15 Éntula si sposta a Macomer, dove al Centro Servizi Culturali (UNLA) alle 19:00 è attesa la presentazione di Margherita Hack. In bicicletta tra le stelle (BeccoGiallo), il nuovo graphic novel di Roberta Balestrucci Fancellu: col pretesto di un lungo viaggio in bicicletta della scienziata e di suo marito, l’autrice spiega ai suoi piccoli lettori alcuni dei più grandi quesiti della scienza moderna, come la teoria della relatività di Einstein, i viaggi nel tempo e l’esistenza di forme di vita extraterrestri. Chi non si sposta da casa sua è invece Fancellu, che proprio a Macomer vive e lavora come operatrice culturale UNLA: fa parte del progetto “Omero. Gli scrittori raccontano i libri”, ha curato la versione per non vedenti di alcune esposizioni alla Stazione dell’Arte di Ulassai e ha pubblicato Ken Saro Wiwa (BeccoGiallo), Storie di grandi uomini e delle GRANDI DONNE che li hanno resi tali, Perfide, Non è bella ma… (Hop Edizioni), Cosetta (adattamento de I Miserabili, per Gallucci Editore) e Annie. Il vento in tasca (Sinnos Editore).

Insieme a Fancellu, lo sceneggiatore e scrittore per ragazzi Andrea Pau.

Diretta streaming sulla pagina Facebook Éntula e sul canale Youtube Lìberos Sardegna.

Éntula

GIOVEDÌ 17, NUORO – CIRO AURIEMMA

Piccolissima pausa e il festival riprende la marcia giovedì 17, quando protagonista di Éntula è Ciro Auriemma col suo Il vento ci porterà (Piemme): lo accoglie lo Spazio Ilisso a Nuoro, alle ore 18:30. Al centro della narrazione, una storia d’amore ai tempi del Fascismo, ma anche romanzo di formazione al femminile: la protagonista Anne Marie Corbu, figlia di una famiglia antifascista particolarmente apprensiva, si innamora di Elia Cualbu, camicia nera di prim’ordine; la giovane dovrà ribellarsi per ottenere la libertà, e morire tre volte e altrettante risorgere.

Auriemma è una delle firme del caso editoriale Perdas de fogu (Edizioni e/o, 2008) ed è autore di racconti per alcuni quotidiani e periodici. Inoltre collabora in qualità di lettore e editor con alcune agenzie letterarie e insegna tecniche narrative alla Scuola Baskerville. È direttore artistico del festival Maremè di Siniscola e tiene la rubrica di libri e scrittura “Niente trucchi da 4 soldi” su Book Advisor.

A moderare l’incontro, la scrittrice nuorese Graziella Monni.

Tris di appuntamenti quello che spetta all’attesissimo Fabio Stassi: venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 rispettivamente a Baunei, Sarule e Fordongianus.

   VENERDÌ 18, BAUNEI – FABIO STASSI

Il Comune di Baunei ospita per la prima volta il festival e lo fa nella bella località turistica di Santa Maria Navarrese, in piazza Principessa di Navarra: venerdì 18 alle ore 21:00 lo scrittore Fabio Stassi presenterà il suo ultimo romanzo, Uccido chi voglio (Sellerio), della serie di libri con protagonista il biblioterapeuta Vince Corso. Questa volta qualcuno si è intrufolato in casa sua, è stato preso di mira e rischia di essere incastrato in una serie di omicidi avvenuti nel quartiere Esquilino. Pilotato nei suoi spostamenti, è spinto in giro per una Roma stanca e decadente a inseguire fantasmi. Se possibile, si fanno ancora più fosche le tinte di questo nuovo enigma, che solo lo sguardo del lettore potrà decifrare e risolvere.

La carriera del viterbese Stassi come scrittore comincia nel 2006 con Fumisteria (GBM) e prosegue con È finito il nostro carnevale (Minimum Fax), il pluripremiato La rivincita di Capablanca, e ancora Holden, Lolita, Zivago e gli altri. Piccola enciclopedia dei personaggi letterari (1946-1999) sempre per Minimum Fax, mentre per Sellerio L’ultimo ballo di Charlot (tradotto in 19 lingue), La lettrice scomparsa (primo della collana su Vince Corso) e Angelica e le comete. Sempre per Sellerio ha curato le edizioni italiane di Curarsi con i libri. Rimedi letterari per ogni malanno e di Crescere con i libri. Rimedi letterari per mantenere i bambini sani, saggi e felici, oltre al secondo libro sul biblioterapeuta Ogni coincidenza ha un’anima.

Nel 2017 ha scritto, per Rai 5, una serie di dieci puntate del programma L’attimo fuggente: una spoon river letteraria in cui dieci poeti del Novecento italiano raccontano la propria vita e la propria arte in un monologo post mortem (racconti composti organicamente nel libro Con in bocca il sapore del mondo). In compagnia di Stassi, lo scrittore Claudio Bagnasco.

   SABATO 19, SARULE – FABIO STASSI

Sabato 19 è la volta di Sarule, nella Barbagia di Ollolai: qui la presentazione è in programma per le ore 18:30 nel giardino della Casa Museo Giudice Ladu, dove l’autore dialogherà con l’insegnante Fabio di Pietro.

Diretta streaming sulla pagina Facebook Éntula e sul canale Youtube Lìberos Sardegna.

Oltre ad assistere alla presentazione del libro, sarà possibile visitare Un ponte di libri, la mostra bibliografica con una quarantina di titoli di testi illustrati, che fecero parte della Prima Mostra Internazionale di Libri per ragazzi realizzata da Jella Lepman nel 1946. L’esposizione, proposta da IBBY (International Board on Book for Young people) Italia, costituisce un valido strumento per conoscere la figura di Jella Lepman, fondatrice della più importante biblioteca internazionale per ragazzi.

E sempre ai ragazzi è dedicato il concorso di lettura LibriLiberi, di cui l’associazione Lìberos è partner: organizzato dal Comune di Sarule, e da quest’anno esteso anche agli altri paesi dell’Unione dei Comuni della Barbagia (Gavoi, Lodine, Ollolai, Olzai, Oniferi, Ovodda e Tiana), è rivolto ai giovani fra i 14 e i 19 anni, e consiste nell’invitare a leggere 3 libri fra i 10 proposti – tutti presenti nelle biblioteche comunali -, scrivere una recensione per ognuno e partecipare agli eventi letterari collegati, le cui presentazioni sono a cura di Éntula. In palio per i partecipanti dieci soggiorni studio (iscrizione gratuita).

Domenica 20 la carovana di Éntula si sposterà nell’Oristanese, a Fordongianus, paese aficionado di Éntula fin dalla prima edizione. Qui, nella suggestiva cornice dell’area archeologica Terme Romane, Stassi incontrerà il pubblico alle ore 17:30 per dialogare ancora una volta, per l’occasione insieme allo scrittore Paolo Maccioni, delle intricate vicende del biblioterapeuta Vince Corso.

ÉNTULA 

È il festival letterario inclusivo per antonomasia: dal 2013 propone libri e autori appartenenti a qualsiasi genere letterario, in arrivo da qualsiasi parte del mondo in qualsiasi centro della Sardegna disposto ad ospitarli. Collabora da tempo con i festival Liquida, Dall’altra parte del mare, Un’isola in rete, Tuttestorie, Racconti e paesaggio e LEI, e da quest’anno anche con Aria Acqua Luoghi.

Nello stesso cartellone appaiono scrittori, biblioteche, librerie, associazioni, scuole, strutture pubbliche e private in armoniosa collaborazione, con l’unico ambizioso obiettivo di far diventare il consumo culturale da evento a consuetudine irrinunciabile.

Éntula per l’ambiente

Poiché il 70% dei fan di Éntula hanno riferito di preferire i libri di carta, Lìberos si impegna a piantare quest’anno 462 alberi, tanti quanti sono stati i libri venduti durante l’edizione ridotta e sacrificata del 2020.

Éntula – festival letterario diffuso con la Sardegna è realizzato col contributo di Regione Autonoma della Sardegna – assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport e Fondazione Sardegna.

Media partner di questa edizione è la testata giornalistica Sardinia Post.