Si chiama “In Movimento” il Festival che L’isola del Teatro & l’isola raccontata organizza anche quest’anno, per la seconda volta a Fluminimaggiore, da venerdì 18 a lunedì 21 settembre. Un programma ricco di appuntamenti per i “quasi 18 anni della nostra attività”, come spieganoAurora e Pier Nicola Simeone, che curano la direzione artistica del Festival. “Quasi 18, perché l’attualità ci obbliga a modificare la struttura stessa del nostro Festival, ci obbliga a non poter organizzare residenze e laboratori, mostre e molto altro, come nelle edizioni passate.

Nonostante il Covid-19 ci siamo, siamo In Movimento, appunto, per non stare fermi del tutto e, rispettando le giuste misure di profilassi, per poterci incontrare anche per esplorare insieme quella materia fluttuante e spesso inafferrabile di cui noi tutti siamo fatti. Certo – aggiunge – ci mancherà la vicinanza, quello che noi chiamiamo terzo tempo, il dopo spettacoli/incontri; ma siamo certi che anche così sarà piacevole accompagnare questa strana estate alla sua conclusione e renderci tutti più sereni e forti.”

Il Festival, organizzato quest’anno anche grazie al contributo della Fondazione Sardegna, ha avuto una sua anteprima, come ogni anno, con L’Isola Proiettata, una tre giorni ospitata a Montresta, in collaborazione con la Pro Loco, ed interamente dedicata ai registi sardi.

La seconda parte, a Fluminimaggiore, si svolgerà grazie al supporto logistico dell’Amministrazione comunale.

IL PROGRAMMA

Si parte venerdì 18 settembre, alle 21, all’Anfiteatro Parco Riola, con “Pesticidio” dei Cada die teatro, di e con Pierpaolo Piludu, con Andrea Serra e la regia di Alessandro Mascia.

Sabato 19, tre appuntamenti: alle 19, nel Giardino Museo Etnografico, per gli “Incontri con l’autore” presentazione del libro Giallo Sardo, edito da PIEMME, presenti Ciro Auriemma, Eleonora Carta, Carlo Augusto Melis Costa. A seguire, alle 21, all’Anfiteatro Parco Riola, Teatro del Sale porta in scena “Scorcio di città (Scorriu de tzidadi)”,con Lia Careddu e Ivana Busu, testo e regia di BoucarWade. Si chiude la serata con la famiglia d’arte circense Ditta Vigliacci, che propone “A tua insaputa”, alle22.15in Piazza Caduti

Domenica  20 settembre, alle 19.00nel Giardino Museo Etnografico per “Incontri con l’autore”, presentazione del libro “Cronache di una pandemia”, Domus de Janas Editore, con la scrittrice Francesca Mulas.

Per problemi tecnici salta lo spettacolo delle 21, “Parole date”, di e con Fabrizio Saccomanno, prodotto da URA Teatro

Lunedì 21 settembre, chiusura col botto: alle 19.00, in Piazza Caduti, per gli “Incontri con l’autore”, presentazione di “Riccino e Riccetta”, edito da Condaghes, con l’autrice Rita Atzeri. Dal libro alla scena, alle 20, sempre in Piazza Caduti, Il Crogiuolo propone lo stesso testo, per la regia di Rita Atzeri, sul palco Antonio Luciano e Marta Gessa. Infine, alle 21, all’ Anfiteatro Parco Riola, BAM Teatro presenta “La Luna e i falò”, nell’adattamento di Andrea Bosca e Paolo Briguglia: in scena Andrea Bosca, la regia è di Paolo Briguglia.

Biglietteria: La luna e i falò intero 10€ – residenti, operatori e riduzioni di legge 2€; sarà possibile acquistare i biglietti on line al sito www.isoladelteatro.it

per gli altri spettacoli l’ingresso è gratuito con possibilità di offerta libera

Misure anti Covid-19: per tutti gli appuntamenti è necessario prenotare via WhatsApp al numero 3494325227.

Gli spettatori dovranno assicurarsi di non avere la temperatura oltre i 37,5, autocertificare di non essere in quarantena fiduciaria, e arrivare muniti di mascherina.