Coronavirus. Il colosso tedesco delle assicurazioni Allianz interviene con misure a favore dei clienti nelle “zone rosse”

Fra gli interventi: proroga delle scadenze delle polizze e sospensione di solleciti e procedure di recupero

I cittadini e le aziende degli undici comuni interessati dal decreto legge del 23 febbraio e definiti come “zona rossa”, beneficeranno d’interventi non solo governativi.

È delle scorse ore, infatti, la notizia che il colosso tedesco delle assicurazioni Allianz ha comunicato una serie di misure che riguardano la propria clientela. In particolare, tra le tante, la proroga del periodo di mora per clienti residenti nei comuni interessati, aventi scadenza intermedia o scadenza annua tra il 6 febbraio e 31 marzo 2020. Ciò significa, fra l’altro, l’allungamento del periodo di mora per pagare il premio di polizza per i residenti in zona rossa i quali, quindi, sono coperti anche dopo i 15 gg di mora e fino ai termini suindicati.

Fra le altre misure anche la sospensione dei solleciti di pagamento e delle procedure di recupero.È bene precisare che gli interventi in questione riguardano i soli clienti aventi residenza o sede legale nei comuni indicati nel decreto che sono per la Lombardia Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia e Terranova dei Passerini, mentre per il Veneto solo Vo’ Euganeo.

Per Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti, tuttavia, non può non esprimersi apprezzamento per le scelte in questione che prendono atto della situazione di “crisi” ed in particolar modo delle aree interessate dalle più stringenti misure  di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-2019, augurandoci che analoghi interventi vengano immediatamente replicati da altre aziende anche in altri settori per dare un minimo di sollievo a quelle popolazioni che, incolpevolmente, si trovano in una pressochè totale paralisi della propria situazione socio-economico-finanziaria.