Cristiani in Nigeria, la strage silenziosa

L'appello di don Joseph Fidelis: "Aiutateci, qui i cristiani rischiano l’estinzione". Imperversano i gruppi islamici integralisti.

Più informazioni su

Il sangue dei cristiani continua a colorare ogni giorno le strade del Nord della Nigeria del Nord, dove imperversano i gruppi islamisti integralisti, che il governo centrale di Abuja non riesce a contrastare malgrado le intense campagne militari. La denuncia toccante arriva tramite un video inviato dal sacerdote nigeriano, don Joseph Bature Fidelis alla Fondazione Pontificia, Aiuto alla Chiesa che Soffre (Acs).

Il prete nigeriano si rivolge con “dolore e con ansia” ai media di tutto il mondo per raccontare una persecuzione che definisce “aumentata e peggiorata” dalla strage del 26 dicembre costata la vita a 11 cristiani ed eseguita da un gruppo jihadista legato all’Isis, che poi ha pubblicato il video dell’uccisione su Amaq, l’organo propagandistico dello Stato Islamico.

Il filmato dura un minuto e mostra 11 uomini bendati, fucilati e pugnalati da miliziani della autoproclamata “Provincia dell’Africa Occidentale dello Stato Islamico” (Iswap) in una località sconosciuta.

di Marco Guerra

Fonte: www.interris.it

 

 

Più informazioni su