Quartu Sant’Elena: disposto allontanamento dalla casa familiare per un 56enne reo di maltrattamenti a danno della moglie

Lo scorso 16 novembre gli Agenti della Squadra Volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Quartu Sant’Elena hanno dato esecuzione alla misura cautelare nei confronti di M.G.P. 54enne, per l’allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento nei confronti della moglie.

La misura cautelare è stata necessaria dopo che la donna nello scorso mese di ottobre aveva presentato querela per i continui maltrattamenti subiti che consistevano in atteggiamenti aggressivi, minacce, insulti, denigrazioni e aggressioni fisiche vissuti nel corso dell’ultimo anno.

Questi episodi sono stati riscontrati nell’attività di indagine che i poliziotti hanno effettuato e il G.I.P. del Tribunale di Cagliari ha emesso un’ordinanza con l’ordine di abbandonare immediatamente l’abitazione coniugale e di mantenere una distanza di almeno 200 metri dalla casa della ex moglie.

La Polizia di Stato da sempre attenta ai fenomeni di violenza di genere e domestica che purtroppo vedono ancora le donne come vittime predestinate, svolge quotidianamente un’intensa attività di contrasto e di prevenzione riguardo a quella che purtroppo resta ancora una triste realtà. Il costante lavoro delle donne e degli uomini della Polizia di Stato, anche attraverso prassi attuative da tempo consolidate, è mirato a contribuire ad un cambiamento culturale, finalizzato ad un’autentica parità di genere, che è un importante segno di evoluzione in una società civile.

Questa riflessione risulta ancora più pregnante in questi giorni in cui ci si accinge a commemorare, il prossimo 25 novembre, la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. In questo ambito, proprio in questi giorni, si riproporrà il Progetto Camper – Campagna permanente della Polizia di Stato contro la violenza di genere “Questo non è amore”.

Il progetto finalizzato alla creazione di un contatto diretto con le donne anche quelle vittime di violenza, prevede la presenza del Camper della Polizia di Stato con a bordo un’equipe multidisciplinare pronta a fornire tutti i consigli utili ed un supporto qualificato alle vittime di violenza composta da Agenti della Polizia di Stato con la costante collaborazione della locale rete antiviolenza.