Cuccu (M5S): “Diritto al lavoro costituzionalmente garantito ai cittadini per condurre un’esistenza libera e dignitosa”

La consigliera, interviene a sostegno dei lavoratori dipendenti delle cooperative che gestiscono i servizi di CUP, ticket, centralino e supporto amministrativo dell'ASSL di Cagliari, una parte esternalizzati e alcuni in proroga e in scadenza al 30 novembre 2019.

…”Diritto al lavoro costituzionalmente garantito ai cittadini per condurre un’esistenza libera e dignitosa”…

Così, risuona la richiesta della consigliera regionale M5S Carla Cuccu, segretaria della Commissione Sanità, in una nuova interrogazione rivolta al Presidente Solinas e all’Assessore Nieddu.

La consigliera, interviene a sostegno dei lavoratori dipendenti delle cooperative che gestiscono i servizi di CUP, ticket, centralino e supporto amministrativo dell’ASSL di Cagliari, una parte esternalizzati e alcuni in proroga e in scadenza al 30 novembre 2019.

Nonostante le richieste delle Organizzazioni Sindacali ad ATS del 6 settembre e del 15 novembre 2019, a soli 11 giorni alla data del 30 novembre, i lavoratori delle cooperative non sanno ancora se continueranno ad avere un lavoro o se andranno ad integrare le già copiose sacche di disoccupazione che ormai caratterizzano la Sardegna.

Il governo regionale non dà risposte; parrebbe essere affetto da un morbo soporifero di cui, ancora, non si sarebbe trovato l’antidoto.

E’ doveroso, conclude la Cuccu, che l’Amministrazione regionale si pronunci senza ulteriore indugio e renda effettivo il diritto al lavoro anche a questi lavoratori essenziali per rendere efficiente la sanità pubblica regionale.