Un viaggio tra passato e presente. La rassegna d’Arte “Madre Mediterranea” a Selegas

A Selegas (SU) il mese di ottobre si veste di colore. Da lunedì 14 ha preso il via nel centro trexentese la seconda rassegna d’arte “Madre Mediterranea”.

Durante la manifestazione artistica e culturale, organizzata dal Comune di Selegas e dalla Pro Loco, l’intero paese si trasformerà per 5 giorni in una fucina di idee per artisti nazionali ed internazionali le cui tele saranno i muri del paese.

Protagonista indiscussa dell’evento la Madre Mediterranea Turriga, simbolo senza tempo per le genti della Trexenta, attraverso un viaggio dal passato al presente.

Viaggio che inizia nel Neolitico con l’intervento dell’Archeologo Giacomo Paglietti, rivive il momento della scoperta dell’idolo attraverso i ricordi, dell’allora bambino, Ingegner Nanni Coraddu e nella ricerca della Dottoressa Elisabetta Frau (responsabile scientifico MADN- Senorbì) e giunge fino ai giorni nostri, come ci racconterà la Storica dell’arte Daniela Madau (Curatrice del MIDI di Norbello), influenzando le opere degli artisti contemporanei nostrani.