Alghero: il 18 e 19 ottobre il Convegno Nazionale GIRN sulla riabilitazione dopo il grave danno neurologico acquisito

Il Convegno Nazionale GIRN 2019 ha l’obiettivo di promuovere il confronto inter-disciplinare tra esperti che si occupano della Neuroriabilitazione del paziente con esiti di grave danno neurologico e del suo caregiver, con riferimento alla sindrome post-comatosa, nel bambino e nell’adulto, alla Sclerosi Multipla e alla malattia di Parkinson.
Il Convegno si articolerà in presentazioni orali e in Workshop esperienziali che permetteranno ai discenti di visionare alcuni casi clinici esposti dai conduttori o proposti dai discenti.
Come è noto, una grave cerebrolesione acquisita (GCA) è un evento drammatico che colpisce non solo il paziente, ma il suo intero sistema familiare. Il Convegno avrà dunque come focus, da un lato, un’analisi approfondita delle tappe che caratterizzano il recupero del paziente in fase acuta e post-acuta, per poter articolare un intervento che risponda alle sue reali esigenze; dall’altra, sarà sottolineata l’importanza del caregiver, nella sua duplice veste di oggetto fondamentale della riabilitazione insieme al paziente, e di soggetto portatore di una propria sofferenza, che per questo, richiede a sua volta uno specifico intervento educativo e psicologico.
Ognuna delle sessioni comprenderà l’inquadramento medico-clinico, quello neuropsicologico e psicoterapeutico, cosi come i possibili percorsi riabilitativi: neuro-cognitivo/comportamentale, neuromotorio e foniatrico. Gli interventi saranno esposti da esperti nel campo della Neuroriabilitazione, che sottolineeranno l’importanza di un approccio inter-disciplinare, per una presa in carico del paziente che sia realmente olistica, secondo la prospettiva bio-psico-sociale.
I lavori congressuali saranno suddivisi in due giornate. La prima sarà costituita da due sessioni congressuali parallele: un Simposio incentrato sulla sindrome post-comatosa nell’adulto e uno incentrato sulla complessità delle fasi e dei domini di intervento sulla
sindrome post-comatosa in età pediatrica. La seconda giornata sarà costituita da due sessioni dedicate al paziente adulto, la prima
incentrata sulla Sclerosi Multipla e la sessione conclusiva riguarderà la malattia di Parkinson