A Nurri un furto di energia elettrica

I Carabinieri denunciano due persone  

Prosegue senza sosta la lotta alle manomissioni di contatori di energia elettrica e della rete idrica, da parte dei militari del Comando Provinciale Carabinieri di Nuoro che ogni giorno sono impiegati in un capillare controllo del territorio teso a garantire il rispetto della legge e al contrasto dei reati comuni.

 Questa volta a finire tra le persone indagate sono due persone rispettivamente di 34 e 36 anni, accusati di aver sottratto fraudolentemente energia elettrica.

Nella mattinata di mercoledì 24 luglio, durante un servizio specifico di controllo, predisposto dal Comando Compagnia di Isili, svolto unitamente al personale della società E-Distribuzione s.p.a., è stata mossa una denuncia alla competente Autorità Giudiziaria riguardante due persone del posto, per il reato di furto aggravato continuato.

Nel corso dell’ispezione di un contatore di un esercizio commerciale, i Carabinieri hanno rinvenuto, posizionato ad arte sopra l’apparecchio, un magnete che permetteva di rallentare la registrazione dei consumi.

L’attività posta in essere dall’Arma di Isili ha consentito, inoltre, di accertare la presenza di un allaccio abusivo del contatore di energia elettrica, tramite dei cavi posti dal proprietario di un’azienda agricola alla rete elettrica.

Al momento non è dato quantificare il volume elettrico sottratto impropriamente alla società, le dovute verifiche sono in corso da parte degli operai. Tuttavia il magnete, i cavi e i contatori sono stati sottoposti sotto sequestro.