Cagliari. Coppia di giovani arrestata dalla Polizia di Stato per rapina aggravata in concorso

Nel pomeriggio di Sabato 18 Maggio, il Centro Operativo riceveva una richiesta d’intervento presso il centro commerciale OVIESSE di Via Dante in quanto avevano bloccato un ragazzo resosi responsabile di rapina.

L’ equipaggio della Squadra Volante raggiungendo il centro commerciale, li attendeva una guardia giurata con una persona esagitata, che si dimenava cercando di colpirlo con calci e pugni.

Dopo un lungo tentativo di riportare alla calma il soggetto, gli Agenti riuscivano finalmente a identificarlo per Nazareno Nicodemo Mallus.

advertisement

La guardia giurata raccontava che già nei giorni precedenti il MALLUS aveva tentato un furto, ma, scoperto, era stato allontanato dal punto vendita. In questo episodio, invece, il soggetto, in compagnia di una ragazza, e riconosciuto dall’addetto alla sicurezza, è stato bloccato perché scoperto a trafugare merce, dopo averla privata dell’antitaccheggio.

Il MALLUS si avventava contro la guardia giurata, permettendo alla ragazza di dileguarsi e bloccato dall’impatto con la vetrina continuava a dimenarsi per guadagnare la fuga e liberarsi dalla presa.

Con l’arrivo dell’equipaggio della Squadra Volante, si riusciva a riportare il soggetto alla calma e ad avere una descrizione dettagliata della giovane, identificata per Alessia Massidda.

Gli Agenti recuperavano la refurtiva, 5 paia di pantaloni, per un ammontare di circa 112 euro.

Contestualmente, mentre la guardia giurata formalizzava la denuncia sui fatti, riconosceva la MASSIDDA Alessia, che sfidando la sorte, si presentava negli Uffici della Questura.

I due sono stati tratti in arresto per rapina aggravata in concorso e accompagnati presso la Casa Circondariale di Uta.