Giovani sardi in Europa a confrontarsi sul tema del lavoro

La fase di incontro del progetto si concluderà oggi a Cipro dove dal 4 aprile si sono incontrati cinquanta giovani da tutta Europa. Tra loro due ragazzi sardi selezionati dalle Acli a marzo.

Cinquanta giovani da tutta Europa a discutere assieme e confrontarsi sul tema del Lavoro. Dal 4 aprile sino alla serata di oggi è in corso di svolgimento a Cipro lo Scambio Giovanile “Work from Scratch”, un’iniziativa portata avanti nell’ambito dell’Azione Chiave 1 del programma Erasmus+. Al progetto, promosso in Italia dalle ACLI Provinciali di Cagliari e ospitato dal partner internazionale OTI, prendono parte anche due ragazzi sardi selezionati dalle Acli lo scorso marzo.

Il programma della otto giorni cipriota prevede una serie di attività e workshop condotti con metodi non formali, portati avanti con l’obiettivo di discutere di mercato del lavoro, analizzare le esigenze di ogni singolo Paese e creare così un collegamento diretto tra le persone e i popoli: dai Workshop con simulazione di un colloquio di lavoro agli incontri su come scrivere un buon curriculum passando per i confronti sulle differenze nel costo della vita dei vari paesi UE. Al termine del periodo verrà creato un magazine con diversi articoli sul tema occupazione e creazione d’impresa.

«Portare avanti questo tipo di scambi culturali risulta fondamentale a vari livelli – spiega il presidente provinciale Acli Mauro Carta – non soltanto perché sono un’occasione occasione per i giovani sardi per discutere della situazione attuale analizzando esigenze e opportunità presenti in Italia e all’Estero, ma anche perché nel corso degli incontri si discute anche dei tanti strumenti UE e nazionali che consentano ai giovani di acquisire esperienza, conoscenze, abilità e competenze in modo che possano soddisfare le esigenze del mercato del lavoro in continuo cambiamento».