Boom di firme per la liberazione del gorilla triste

Boom di firme per la liberazione del gorilla triste

Boom di firme per la liberazione del gorilla triste

Continua a crescere la petizione che chiede la liberazione di Riù, il gorilla triste rinchiuso nello zoosafari in Puglia. Riù è molto anziano, non rimane tanto tempo, per lui si chiede il trasferimento in un santuario.

Boom di firme per la liberazione del gorilla triste

La petizione che chiede la liberazione del gorilla Riù ha superato le centomila firme, e continua a crescere velocemente.

advertisement

Dopo l’allarme lanciato dagli animalisti per la notizia del possibile nuovo arrivo di un altro gorilla nello zoo pugliese, in poche ore è raddoppiato il numero di firmatari che chiede la liberazione del gorilla.

Meta Parma, l’associazione che ha lanciato la petizione, commenta:

“È arrivato un chiaro segnale da parte dei cittadini, è chiaro che in tantissimi vogliono la liberazione di Riù, e soprattutto nessuno vuole altri gorilla rinchiusi negli zoo italiani.”

Le condizioni di Riu

Riù è molto anziano, prosegue l’associazione, ha circa 49 anni e in cattività i gorilla possono vivere massimo fino a 50 anni. Tra l’altro Riù è da solo dal 2008, cioè da quindici anni, e adesso che è così anziano e probabilmente gli rimane poco tempo, parlano di una compagna per lui.

Lo zoo aspettava che Riù arrivasse ai suoi ultimi giorni per far arrivare un altro gorilla? Basta gorilla rinchiusi negli zoo!

In questo caso stiamo parlando addirittura di primati, ma nessun animale dovrebbe vivere rinchiuso in uno zoo o in un circo, esposto in vetrina e utilizzato come attrazione.

Qualche mese fa con un’altra petizione avevamo protestato anche per i due orsi polari rinchiusi nello stesso zoo, e anche per loro era stato grande l’appoggio dei cittadini con circa 50.000 firme raccolte.

Ora si va avanti per Riù, ma non dimenticheremo gli orsi polari e tutti gli altri animali.

Adesso i gorilla da difendere sono diventati due, visto che lo zoo pugliese ha dichiarato che vorrebbe farne arrivare anche un altro per fare compagnia a Riù.

La petizione

Quello che si chiede con la petizione è di far uscire il gorilla dallo zoo, non di rinchiuderne anche un altro! I cittadini stanno firmando come segno di protesta contro la reclusione di Riù, rinchiuso dal 1975, con questa petizione “reclamiamo il suo diritto di essere felice, perchè Riù è un gorilla, non una da star da tenere in vetrina”, e questo vale per tutti gli animali.

Riù è stato catturato in Africa nel 1975, portato via dalla sua famiglia e dalla sua terra, che non ha più rivisto.

Quello che è successo a lui, è successo anche a tantissimi altri, gorilla, orsi, leoni, eccetera, catturati per essere utilizzati come attrazione, e i loro figli saranno condannati allo stesso destino, perchè diranno che “sono nati in cattività”.

Come se chi nasce rinchiuso non sognasse la libertà, proprio come continua a sognarla anche Riù, che è rinchiuso da una vita intera, come un ergastolo. La libertà è un diritto di tutti, soprattutto di chi è innocente e colpe non ha.

Associazione Meta Parma

Link petizione:
change.org/salviamoilgorillatriste