Ferrara Film Festival, Claudia Conte: “La cultura è motore di sviluppo sociale ed economico più sostenibile”

Ferrara Film Festival,
In occasione della consegna dei premi Claudia Conte ha indossato un abito in organza gialla di Giorgia Cicatello e gioielli della collezione Ricci di Daverio 1933

Premiati Danny Glover e Jim Sheridan. Presente la nipote di Chaplin, Dolores

Domenica 18 settembre, al termine di una otto giorno che non ha lesinato la proiezione di film, cortometraggi e documentari, è calato ufficialmente il sipario sul Ferrara Film Festival con la consegna dei Dragoni d’Oro presso il Teatro Nuovo di Ferrara.

Ad affiancare il direttore artistico Maximilian Law una special guest: l’attrice, imprenditrice culturale e attivista per i diritti umani Claudia Conte. Costei, durante il photocall e le interviste, ha sottolineato che: “L’Italia è piena di città di cultura: un esempio è Ferrara, patrimonio dell’UNESCO. Dobbiamo valorizzare il nostro patrimonio artistico e culturale per attrarre più investimenti internazionali e produzioni cinematografiche. La cultura è motore di sviluppo sociale ed economico più sostenibile”.

Molti gli ospiti illustri della kermesse cinematografica della città estense: Danny Glover (attore e attivista statunitense), ha celebrato insieme al pubblico i 35 anni di Arma Letale; Jim Sheridan (regista irlandese che ha firmato numerosi capolavori del cinema mondiale che gli hanno permesso di raccogliere 5 Nomination agli Oscar), è stato insignito del Premio alla carriera. Da segnalare, inoltre, l’omaggio a Charlie Chaplin con la presenza della nipote, l’attrice Dolores Chaplin.

advertisement

Durante il Ferrara Film Festival sono stati presentati i 38 film in concorso, una lista che include 11 prime mondiali, 9 europee e 9 italiane. Si tratta di anteprime assolute provenienti da cinque continenti.

Potrebbe interessarti anche: Claudia Conte e il Women in Cinema Award a Venezia79