Rosa dei Venti Brass Ensemble: concerto all’ Hotel Carlos V di Alghero

Rosa dei Venti Brass Ensemble

Rosa dei Venti Brass Ensemble: concerto all’ Hotel Carlos V di Alghero

Rosa dei Venti Brass Ensemble in concerto ad Alghero. Come chiudere in bellezza, aspettando di vivere un tramonto unico nel suo essere e accompagnando il naturale scorrere del sole verso il mare con la musica che ricama e unisce in un tutto armonico che abbraccia, e appaga. 

Così sarà mercoledì 10 agosto ad Alghero (h 19.30), in occasione dell’evento finale della rassegna “un Concetto, un’Idea 2022” immaginata e realizzata dall’Associazione Laborintus. Evento che, nello specifico, è organizzato in collaborazione con l’Hotel Carlos V e vedrà gli straordinari artisti del Rosa dei Venti Brass Ensemble suonare al calar del sole su una delle terrazze panoramiche più suggestive dell’intera Riviera del Corallo. Biglietto di ingresso al costo di 2 euro; servizio bar e ristorante alla carta aperti al pubblico; Info e prenotazione necessaria al 3498024059.

Il Rosa dei Venti Brass Ensemble è formazione composta dai migliori allievi ed ex allievi della classe di Musica d’Insieme per strumenti a fiato del Conservatorio Luigi Canepa di Sassari. Costituito inizialmente come supporto didattico e di avviamento all’attività musicale professionale, si è rivelato entità capace di regalare piacevoli emozioni ed ha ora al suo attivo vari concerti, con partecipazioni a rassegne e festival nazionali e internazionali. L’ ensemble è costituito da Emanuele Dau e Fabrizio Fresu(trombe), Mattia Ximenes (corno), Salvatore Serra (trombone) e Roberto Greco(tuba).

advertisement

Il quintetto di ottoni “Rosa dei Venti” è espressione empatica apprezzata e autorevole del fare musica made in Sassari.

Il concerto di musica classica proposto è un viaggio, denso, fra immaginari e approdi illuminati. Il programma comprende una selezione di autori moderni e contemporanei, dedicata alla classica formazione per quintetto di ottoni, segnata dall’eclettismo tipico di questo repertorio: dal russo Victor Ewald, codificatore della formula, attraverso l’americano Leonard Bernstein, fino agli autori più recenti che segnano la storia di tale ensemble.