“Chiese aperte”, un Ponte tra Sicilia e Calabria, Messina e Reggio

Chiese Aperte

L’8 Maggio, in tutta la Sicilia per “Chiese Aperte” kermesse nazionale organizzata da Archeoclub D’Italia, in collaborazione con le rispettive Diocesi. Apriranno al pubblico. Chiese, conventi, monasteri, oratori con tutto il loro patrimonio culturale spesso chiuso al pubblico o non raccontato.

Rosanna Trovato (Presidente Archeoclub D’Italia – Area Integrata dello Stretto)
“Punteremo i riflettori sulla Chiesa Santa Maria di Mili, meglio conosciuta come la Chiesa normanna di Mili. Si trova nel borgo collinare di Mili San Pietro nel comune di Messina. La Chiesa, fatta edificare nel 1091 da Ruggero d’Altavilla è tra le primissime testimonianze dell’architettura arabo-normanna in Sicilia. La visiteremo Domenica 8 Maggio, dalle ore 9 alle ore  13”.
Chiese Aperte creerà un Ponte tra Sicilia e Calabria, Messina e Reggio

Francesca Crea, Vice Presidente Archeoclub D’Italia – Area Integrata dello Stretto: “Mentre a Messina visiteremo la Chiesa di Santa Maria di Mili, negli stessi minuti visite anche a Reggio alla Chiesa San Pietro Apostolo. E’ una delle pochissime chiese non crollate in seguito al devastante terremoto di “Reggio e Messina” del 1908. Fino a qualche anno fa era tenuta aperta e qui veniva celebrata la festività dell’Apostolo San Pietro il 29 Giugno”.

Eventi in tutta Italia per approfondimenti la pagina Facebook di Archeoclub D’Italia: Archeoclub d’Italia Nazionale | Facebook

advertisement

“Numerose le chiese italiane che stanno aderendo all’evento promosso da Archeoclub D’Italia su scala nazionale. Archeclub D’Italia aprirà, Domenica 8 maggio- Sarà un grande evento nazionale. L’evento ha lo scopo di aprire al pubblico edifici sacri chiusi o comunque poco conosciuti o non utilizzati. Luoghi a cui siamo devotamente legati, anche se, in alcuni casi, sono trascurati e abbandonati al degrado impietoso del tempo.

Archeoclub “Area integrata dallo stretto” punta i riflettori sulla Chiesa Santa Maria di Mili. La Chiesa, fatta edificare nel 1091 da Ruggero d’Altavilla, è tra le primissime testimonianze dell’architettura arabo-normanna in Sicilia”. Lo ha annunciato Rosanna Trovato, Presidente Archeoclub D’Italia “Area Integrata dello Stretto”.

Domenica 8 Maggio la grande opportunità di visitarla dalle ore 9 alle ore 13

Domenica 8 dalle ore 9,00 alle ore 13,00 i Soci dell’Archeoclub accoglieranno i visitatori. Sarà anche l’occasione per ammirare la mostra di costumi dell’epoca allestita dagli studenti del Liceo Artistico Statale “E. Basile” di Messina.

E Messina e Reggio Calabria saranno insieme

“Chiese Aperte 2022 creerà un Ponte culturale tra la Calabria e la Sicilia. Esattamente tra Reggio Calabria e Messina, grazie agli eventi  promossi da Archeoclub Area integrata dello stretto sulle due sponde. E così in contemporanea, mentre a Messina si visiterà  la chiesa di Santa Maria di Mili  – ha dichiarato Francesca Crea, Vice Presidente Archeoclub D’Italia – Area Integrata dello Stretto –  a Reggio Calabria visiteremo  la Chiesa San Pietro Apostolo.”