Torna a Treviso dal 14 al 16 maggio 2022 Gourmandia, la kermesse ideata da Davide Paolini dedicata agli artigiani del cibo

Torna a Treviso dal 14 al 16 maggio 2022 Gourmandia la kermesse ideata da Davide Paolini dedicata agli artigiani del cibo

Torna a Treviso dal 14 al 16 maggio 2022 Gourmandia la kermesse ideata da Davide Paolini dedicata agli artigiani del cibo

Dal 14 al 16 maggio 2022 torna a Treviso Gourmandia, la manifestazione che riunisce il meglio della produzione gastronomica artigianale italiana.

Oltre 150 produttori che si racconteranno attraverso storie, assaggi, cooking-show, isole monotematiche di prodotto, approfondimenti, tavole rotonde, laboratori, per tre giorni interamente dedicati al cibo italiano.
La kermesse, che si svolge presso lo Spazio Open Dream di Treviso, è a ingresso gratuito (con registrazione obbligatoria sul sito) affinché più persone siano invogliate e spinte a ritornare a godere degli eventi dal vivo, dopo due anni di fermo.
Orario di apertura al pubblico, dalle 10 alle 20 e il lunedì dalle 10 alle 17, con una fascia dedicata agli operatori.

Sappiamo che la pandemia non ha intaccato l’entusiasmo e la passione dei gastro-lover anzi, che hanno prodotto ancora più curiosità e voglia di conoscere quelle che sono le eccellenze di nicchia del Bel Paese. Per questo Gourmandia torna, aperta a tutti, con oltre 150 produttori“, dichiara Davide Paolini, ideatore della manifestazione.

Il Mercato degli artigiani del gusto.
Come per le precedenti edizioni, la selezione degli espositori è rigorosissima, ispirata dai principi di passione, professionalità, rispetto del territorio e, ovviamente, prodotti di eccellenza. Un viaggio lungo lo stivale italiano, e non solo, per conoscere e assaggiare l’enogastronomia più autentica, con i piccoli produttori provenienti da Nord a Sud, dal Centro e dalle isole.
A Gourmandia 2022 si riunisce e si scopre il meglio della produzione gastronomica artigianale e di nicchia, come la Casatella, un formaggio fresco a pasta molle, della provincia di Treviso; o come Halva, un dolce mediorientale a base di tahina di sesamo, con zucchero e miele, senza latte e uova, prodotto dall’azienda Sesames e che è tipico di tutta la zona del Mediterraneo, di cui racconta sapori e profumi, colori e sensazioni.

advertisement

Ancora, il pollo ruspante di razza collo nudo Label Rouge dell’Associazione Pollo Latte & Miele di Padova, allevato all’aperto in maniera sostenibile, e alimentato con latte e miele che garantiscono un maggiore benessere dell’animale, per una carne magra, morbidissima e ricca di proprietà nutritive come vitamine, proteine e calcio; la composta di kiwi giallo dell’azienda calabrese Kalogea, una produzione unica al mondo; i formaggi erborinati affinati nei cocktail Manhattan, Martini e Negroni dell’azienda Moro Formaggi di Oderzo; e il capocollo di Martina Franca Duecento del salumificio Santoro di Cisternino, un capocollo di pregio, prodotto con suini che arrivano a 200 kg di peso cresciuti allo stato brado, marinato nel vino cotto, affumicato con legno di fragno e stagionato per 200 giorni.

Non solo, a Gourmandia ci saranno anche diverse aree dedicate, in quelle che saranno le Isole dell’esperienza.
L’Area della pizza, con appuntamenti, laboratori, nuove tendenze, degustazioni e approfondimenti su uno dei prodotti cult del made in Italy; l’Isola della Farina in collaborazione con Petra Molino Quaglia, in cui nei diversi momenti della giornata si alterneranno pasticceri, pizzaioli, pastai che prepareranno le loro specialità con i tanti tipi di farina Petra; il Mondo Valsana, con una serie di cooking show con i produttori fornitori dell’azienda con dibattiti e laboratori su tendenze attuali del mondo gastronomico, con focus su salumi e formaggi; e ancora, l’Area della Casatella: questo prodotto, non molto conosciuto, sarà raccontato e realizzato in diretta con making show di casari locali.
Infine, l’edizione 2022 di Gourmandia riserverà un’attenzione particolare al mondo dei distillati, con due nuove aree dedicate: l’area del gin, con approfondimenti e degustazioni di piccoli produttori; e l’area del sakè, una delle ultime riscoperte della gastronomia globale.

La kermesse è organizzata in uno degli hub più innovativi dell’est Italiana, lo Spazio OpenDream di Treviso, un progetto di rigenerazione urbana che nasce come recupero di un’ex-area industriale dismessa nel 2016 e che ora è diventato un mercato, una piazza delle eccellenze, dove convivono tante anime, dall’arte, all’artigianato, al green tourism, alla musica, fino ad arrivare al cibo. Un polo sinergico dove produzione e creatività si incontrano: è per questo che lo Spazio OpenDream si abbina alla perfezione con Gourmandia, e con l’eccellenza dei suoi artigiani da tutta Italia.

Articolo precedenteInfermieri ucraini in Italia – il sindacato Nursing Up chiede chiarimenti al Consiglio dei Ministri
Articolo successivoFare impresa? Sì grazie! A Lanusei i risultati del progetto Homo Faber
Michael Bonannini (La Maddalena, 8 Agosto 2000), è un regista, sceneggiatore e scrittore emergente. Ha studiato al Liceo Linguistico di La Maddalena, dove si è diplomato nel 2019. Nell'estate del 2018 ha frequentato il workshop "Plus Movie And Communication Course", presso la CSUN di Los Angeles, dove ha studiato storia del cinema e copywriting. Tra il 2019 e il 2020 ha frequentato la "Scuola di Altaformazione per Sceneggiatori Cinetelevisivi", (Associazione Script&Film), dove ha appreso le tecniche dello story-telling e della sceneggiatura cinetelevisiva. Il suo primo lavoro è del 2019, quando ha prodotto, scritto, diretto e interpretato il suo primo cortometraggio: "Arrivederci Casa", disponibile su YouTube. Durante l'estate 2020 ha prodotto, scritto e diretto il suo secondo cortometraggio: "Il Ragazzo Che Collezionava L'Uomo Ragno", anch'esso disponibile su YouTube. Il corto è stato proiettato fuori concorso al Premio Solinas 2020. Nell'Ottobre del 2020 si è trasferito a Cagliari per frequentare l' "Accademia D'Arte di Cagliari", nella triennale di Scrittura Creativa e Editoria, dove si è formato come scrittore, editor, correttore di bozze, blogger, poeta e giornalista. E' iscritto regolarmente alla Creative Writers Italia, con riconoscimento MISE. Il suo primo libro, "Spento: Parole di un cuore spezzato" è in tutte le Librerie e Store Online.