Calasetta accessibile e sostenibile

Calasetta accessibile e sostenibile

 Dal 3 al 25 settembre 2021

 

Dopo gli esordi con tre serate musicali sotto la Torre sabauda e la giornata intitolata “Posiday”, il progetto CALASETTA ACCESSIBILE E SOSTENIBILE riprende domani, mercoledì 22 settembre, giorno della festa patronale di San Maurizio, con l’iniziativa Puliamo il mondo dai pregiudizi, curata da Legambiente Cagliari, che rientra nell’ambito della manifestazione nazionale di Legambiente “Puliamo il mondo”, giunta alla 29esima edizione (www.puliamoilmondo.it).

Il  punto d’incontro è fissato alle 9.30 in Piazza Belly, da dove – come segnale forte di civismo – partiranno le attività di pulizia degli spazi urbani, dei parchi e delle spiagge (info e prenotazioni: infolegambientecagliari@gmail.com).

advertisement

Da sottolineare che per il progetto è stato appositamente creato il sito www.calasettaturismo.it (raggiungibile anche attraverso un QR code presente in tutto il materiale informativo), che con il programma contiene le regole e i comportamenti da seguire all’interno delle spiagge del comune tabarchino, i luoghi di interesse del paese, le strutture ricettive e di ristorazione per promuovere soprattutto il cibo a km zero.

 

Gli ultimi appuntamenti sono in programma da giovedì 23 a sabato 25 settembre con L’arte del riciclo, a cura della Fondazione MACC, il Museo d’Arte Contemporanea di Calasetta. Tre giornate di laboratori (dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 18), rivolti ai bambini e ai ragazzi dai 6 ai 12 anni, condotti dallo staff del Maac, per scoprire l’arte del riciclo attraverso un viaggio nel pensiero creativo e nella rigenerazione dell’oggetto (info e prenotazioni:fondazione.macc@gmail.com – 0781 887219 – 348 8668603 – 349 8690949).

Dai legni e i tessuti di Maria Lai alle spugnette di ferro di Rosanna Rossi, i partecipanti andranno alla scoperta delle opere di due grandi artiste della nostra Isola, conosceranno in particolare i lavori che rientrano nel tema del riciclo, un percorso per comprendere come nasce un’opera d’arte che recupera e trasforma lo scarto.

Si terranno, poi, due workshop curati da Marilena Pitturru, artista che ha fatto del riciclo la forza etica e poetica del suo lavoro (smonta, assembla, cuce, ritaglia, salda), e Davide Volponi, creativo che genera opere riciclando anch’egli materiali scartati, per indagare la poetica del riutilizzo che da sempre contraddistingue la loro ricerca artistica: tronchi che svettano come palazzi coloratissimi, figure diafane e combattenti nate da bottiglie di plastica blu.

 

“Calasetta Accessibile e Sostenibile” è promosso dal Comune di Calasetta, con il sostegno della Fondazione di Sardegna e dell’Assessorato alla Cultura della Regione Sardegna, ed è organizzato dall’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo.

 

 

Tutte le attività verranno svolte nel rispetto delle norme anti-Covid.