Sant’Anna di Lodè avrà presto la sua rete idrica

Approvato finanziamento per la condotta idrica, l’annuncio della sindaca di Lodè: “finalmente l’acqua pubblica arriverà anche a sant’anna”

Sant’Anna di Lodè avrà presto la sua rete idrica. E’ stato infatti approvato nel bilancio dell’Egas il finanziamento per la realizzazione di una condotta adduttrice al servizio della frazione del comune in provincia di Nuoro, attualmente sprovvista di alimentazione idrica, dalle sorgenti di Sa Mela. Ad annunciarlo è la sindaca di Lodè, Antonella Canu: “Non posso che esprimere grande soddisfazione per questo importantissimo risultato. Si tratta di un successo ottenuto dopo mesi e mesi di duro lavoro, condiviso con tutta la Giunta e il Consiglio comunale, e dai vertici dell’Egas”.

La frazione di Sant’Anna, situata ai piedi del Montalbo, è un meraviglioso angolo sia per il turismo di transito che residenziale, ma le cui potenzialità non sono mai state sfruttate appieno proprio a causa della mancanza di una vera rete idrica pubblica. “Un grave problema – spiega la sindaca di Lodè – che ha provocato innumerevoli disagi ai residenti e che non ha permesso un concreto sviluppo del turismo, limitando anche la valorizzazione ambientale. Motivi per cui, fin dal primo giorno dell’insediamento dell’attuale Giunta comunale, abbiamo lavorato duramente per realizzazione di una condotta idrica, un progetto che sarà possibile grazie al finanziamento da noi chiesto e approvato recentemente nel bilancio dell’Egas”. Il finanziamento complessivo per la realizzazione dell’opera ammonta a 550mila euro.

Dello stesso avviso anche Fabio Albieri, presidente del Comitato Istituzionale d’Ambito dell’Egas: “Si tratta di un finanziamento che rientra nel piano degli interventi approvati con una delibera del Comitato Istituzionale d’Ambito. Abbiamo ritenuto doveroso, di concerto con il gestore Abbanoa, dare una risposta a questa esigenza che la comunità di Lodè aspettava da tanti anni. In seguito all’importante interlocuzione con l’attuale amministrazione comunale e con il gestore, grazie al lavoro della sindaca Antonella Canu, abbiamo constatato l’urgenza di finanziare l’infrastruttura, fondamentale per la comunità di Lodè e in particolare per la frazione di Sant’Anna, che attendeva da troppo tempo la risoluzione di questo grave problema. A breve ci incontreremo con la sindaca per iniziare a programmare la parte tecnico-operativa del progetto”.

advertisement

“Finalmente – aggiunge Antonella Canu – possiamo dire con certezza che l’acqua pubblica arriverà anche a Sant’Anna, un’importantissima opera fortemente voluta da me e da tutta l’amministrazione comunale di Lodè, resa possibile anche grazie al prezioso lavoro di Fabio Albieri e di Maurizio Meloni, direttore generale di Egas. L’acqua è un bene primario e come tale deve essere tutelato e reso accessibile a tutti”.

“Ora faremo in modo che si proceda rapidamente con la realizzazione dell’opera, sarà necessario un incontro con tutti i soggetti interessati, quindi Egas e Abbanoa. L’obiettivo della nostra amministrazione – conclude la sindaca –  è quello di valorizzare nel migliore dei modi il comune di Lodè e tutto il territorio”.