Conexiòn presentato alla Biennale di Venezia

Conexión

Il Padiglione della Repubblica Dominicana alla Biennale Architettura 2021 ospiterà l’incontro tra il nuovo Collettivo Curatori della Biennale e la città, per parlare dell’importanza di rafforzare le connessioni dei Padiglioni tra loro e dei Padiglioni con Venezia.

  Venerdi 27 Agosto 2021, alle ore 17:00

 Padiglione della Repubblica Dominicana

Venezia, Chiesa Anglicana di St. George

Campo San Vio

 Seguirà cocktail

 Evento aperto al pubblico con posti limitati in rispetto delle norme anti covid19

 

Roberta Semeraro, l’unico critico d’arte veneziano curatore del Padiglione della Repubblica Dominicana in questa speciale edizione della Biennale Architettura 2021, invita gli architetti membri del Collettivo Curatori ad un incontro con la Stampa e i rappresentanti delle istituzioni pubbliche e private del territorio, per illustrare le “connessioni” (Conexión è il titolo appropriato dell’installazione dell’architetto Lidia León all’interno del padiglione stesso che ospiterà la presentazione) che si sono create tra i diversi Padiglioni e le loro nuove necessità di connettersi alla città di Venezia, espandendo i confini fisici della Biennale oltre i Giardini e l’Arsenale.

advertisement

Per il Collettivo Curatori interverranno Hae Won Shin curatrice del Padiglione della Korea e ideatrice del CC, Peter Mörtenböck e Helge Mooshammer curatori del Padiglione dell’Austria e coordinatori degli eventi del Midissage, Wael Al Awar curatore del Padiglione degli Emirati Arabi e ideatore del bando concluso quest’estate “Una panchina per Venezia” e Felipe Ferrer curatore del Padiglione del Perù che parlerà del “Manifesto” un’iniziativa lanciata da Roberta Semeraro che è una raccolta in progress di domande, attorno all’architettura e più in generale ai problemi esistenziali che riguardano le comunità internazionali in questi momenti incerti che stiamo vivendo e che ha visto come protagonisti i curatori e i partecipanti di alcuni Padiglioni nazionali alla Biennale Architettura 2021: Orisell Medina, Christian Schweitzer, Annie Pedret, Ryul Song, Wael Al Awar, Julia Vicioso, Felipe Ferrer, Maurizio Carta, Carlos Alberto Maciel, Madeleine Kessler, Jesus d’Alessandro e Lidia Leon Cabral. Sono invitati a partecipare tutti i membri del CC, compresi quelli che non potranno essere fisicamente presenti a Venezia, e che potranno collegarsi all’evento tramite zoom su uno schermo dedicato.

 

Dal 27 al 29 agosto, il Collettivo dei Curatori organizzerà una serie di eventi pubblici per celebrare il medio termine della Biennale Architettura 2021, uno degli eventi culturali più importanti di quest’anno. Il programma Midissage, che si svolge prima della posticipata cerimonia di premiazione della 17. Mostra Internazionale di Architettura e riunisce alcuni dei padiglioni nazionali ai Giardini, all’Arsenale e in tutta Venezia, è il risultato dell’impegno continuo che il Collettivo dei Curatori ha profuso in questi mesi, per ottimizzare quel potenziale che ha la Biennale di Venezia come una delle manifestazioni più significative al mondo per collaborazione, solidarietà e accessibilità.

Da tavole rotonde, presentazioni di mostre, presentazioni di libri e tour a piedi, questi eventi apriranno lo spazio per una riflessione collettiva sui modi in cui i curatori dei padiglioni nazionali hanno risposto alla domanda centrale della Biennale Architettura 2021 “Come vivremo insieme?”

Gli eventi Midissage saranno aperti a tutti i visitatori della Biennale Architettura 2021. Gli eventi selezionati saranno anche trasmessi in streaming online per coloro che non possono partecipare di persona alla mostra.

 

Nel segno sempre del dialogo e imprenscindibile connessione con la città, sarà annunciato dal Padiglione della Repubblica Dominicana durante l’incontro, la volontà di donare alla città di Venezia uno dei due esemplari realizzati in marmo oro di Portoro nella provincia di Santa Barbara de Samana (DF), della iconica panca di Malecon disegnata dall’architetto Manuel Valverde Podestà negli anni ’70. L’altro di questi due esemplari dai molteplici significati, è destinato alla sede delle Nazioni Unite a New York. La panchina di Malecon che arriverà a Venezia per questa occasione speciale, si connette con il bando “Una panchina per Venezia” organizzato dal CC.