Città medievali, festival a Vicovaro

Ben sette gli appuntamenti nella cittadina della Valle Aniene. Concerti anche a Fiuggi, Filettino e Paliano.

 

VICOVARO – Sarà quasi un festival nel festival quello che si svolgerà a Vicovaro, in provincia di Roma, nell’ambito della stagione musicale del «Città Medievali», kermesse di musica classica e lirica tra le più importanti del Lazio e una delle più longeve d’Italia, che quest’anno è alla 41ma edizione. Sette, infatti, gli appuntamenti in calendario nella cittadina della bassa Valle Aniene, alle porte dell’autostrada Roma –  L’Aquila. Un programma intenso grazie all’impegno del sindaco Fiorenzo De Simone, che ha voluto a Vicovaro la prestigiosa kermesse. Il primo concerto si terrà venerdì 16 in Piazza san Pietro, dove l’orchestra da Camera di Roma, diretta da Vincenzo Mariozzi, si esibirà per un omaggio al maestro Ennio Morricone con la grande musica del cinema italiano.

Si aprirà così, con una serata di altissimo livello, la kermesse a Vicovaro che vedrà gli altri concerti tutti nel mese di agosto. A San Cosimato, all’esterno della chiesa dei Santi Cosma e Damiano, il primo agosto sarà di scena il Gruppo etnico «Le tre meno un quarto». Il giorno dopo serata al Passione» con Art Tango Ensemble che vedrà come direttore e violino il violinista spagnolo Joaquin Palomares, già protagonista lo scorso anno al Festival delle Città Medievali. Il 6 agosto la manifestazione arriverà al chiostro dell’oasi francescana di San Cosimato con il violino di Jasmine Wee e il pianoforte di Charlene Farrugia. Spettacolo di nuovo in Piazza San Pietro il 19 agosto con «La tradizione romana della canzone», mentre due giorni dopo ancora al chiostro dell’oasi francescana sul paco saliranno il giovane oboista di Sassari, Alberto Cesaraccio, il violoncellista Francesco Mariozzi (viola da gamba) e Flavia Brunetto (cembalo). La rassegna, patrocinata dal comune, dalla Regione e dal Mibact, a Vicovaro si chiuderà il 28 agosto nella chiesa di Sant’Antonio Abate con il Barocco nelle corti europee» che vedrò al flauto Mirella Pantano e al clavicembalo Nicoletta Evangelista.

advertisement