ÉNTULA – Il Festival letterario diffuso con la Sardegna

Tre appuntamenti in due giorni: venerdì 11 giugno Daniel Lumera a Oristano e Roberto Delogu a Nuoro, sabato 12 giugno Daniel Lumera a Nuoro

Tre appuntamenti in soli due giorni per Éntula – festival letterario diffuso con la Sardegnavenerdì 11 giugno si sdoppia per raggiungere Oristano e Nuoro con gli autori Daniel Lumera e Roberto Delogu, e sabato 12 giugno si trattiene a Nuoro, per replicare con Lumera.

Si parte da Oristano, ore 18:30 al Giardino del Museo Diocesano Arborense, – evento organizzato in collaborazione con il festival Leggendo ancora insieme dell’associazione Heuristic – con la presentazione de La farfalla. 7 consapevolezze per rigenerarsi e scoprire un nuovo benessere (Mondadori): scienza e spiritualità s’incontrano per mostrarci una nuova frontiera del benessere e insegnarci ad affrontare i piccoli e grandi cambiamenti della nostra vita per trasformarli, poi, in un motore straordinario di salute, realizzazione e rinascita. In quest’opera gli autori pongono l’attenzione sulla cura di sé – attraverso l’alimentazione, il riposo, stili di vita naturali e la meditazione – e sulla cura degli altri, passando per la riscoperta di valori come l’empatia, la leadership e il rispetto per l’ambiente. Dopo Biologia della gentilezza, Lumera e De Vivo tornano a riflettere su come attraversare in maniera rigenerante i cambiamenti del tempo, con nuove ali per librarci leggeri come farfalle.

Poiché i posti sono limitati a 90, è necessario effettuare la prenotazione attraverso il link seguente: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-presentazione-ad-oristano-con-daniel-lumera-la-lezione-della-farfalla-158494058997

advertisement

Lumera è considerato un riferimento internazionale nella pratica della meditazione, che ha studiato con Anthony Elenjimittam, discepolo diretto di Gandhi. Tra le sue pubblicazioni, La cura del perdono. Una nuova via alla felicità (Mondadori, 2017), Ventuno giorni per rinascere, con Franco Berrino e David Mariani (Mondadori, 2018), La via della leggerezza, con Franco Berrino (Mondadori, 2019), Biologia della gentilezza. Le 6 scelte quotidiane per salute, benessere e longevità, con Immaculata De Vivo (Mondadori, 2020). È l’ideatore del metodo My Life Design, il disegno consapevole della propria vita professionale, sociale e personale; un percorso formativo applicato a livello internazionale in aziende pubbliche e private, al sistema scolastico, penitenziario e sanitario.

Immaculata De Vivo (che sarà presente all’appuntamento di luglio a Sassari) è una scienziata di origini italiane, docente di Medicina alla Harvard Medical School e professoressa di Epidemiologia alla Harvard School of Public Health. È una delle massime esperte mondiali nel settore dell’epidemiologia molecolare e della genetica del cancro.

La seconda tappa di venerdì 11 giugno è a Nuoro, allo Spazio Ilisso, dove alle 19:30 Roberto Delogu presenterà il suo Black out, romanzo psicologico pubblicato pochi mesi fa da Nutrimenti. In una Sardegna ben lontana dalle spiagge patinate, dalla movida notturna e dai colori accesi del folk, un padre e marito apparentemente per bene, racconta in prima persona la sua detenzione nelle carceri di Cagliari, Nuoro e infine di Is Arenas con la condanna per uxoricidio: dopo aver schiacciato una bottiglietta di plastica, sua moglie sarebbe stata uccisa proprio da lui in un raptus di follia di cui, tuttavia, non ha mai ricordato nulla. Il lettore si trova così trascinato in un vortice di ragionamenti chissà se sempre lucidi e sinceri, ed è costretto a interrogarsi sul senso di colpa, sul valore del pentimento, sull’intenzionalità dei gesti e sull’impotenza di dimostrare l’innocenza.

Ad arricchire l’evento, l’accompagnamento musicale dell’interprete e cantautrice rivelazione del web, Yvonne Ladu, tedesca di nascita e sarda d’adozione (oltre che d’origine da parte di padre): oltre ad aver partecipato a numerosi festival isolani, è arrivata finalista nazionale al Premio Mimì sarà.

Delogu, che recentemente ha presentato il suo libro a Cagliari all’interno degli appuntamenti di Éntula, è avvocato e pescatore. Ha pubblicato tre romanzi: La sincerità è un’inutile cattiveria (Madrikè 2010) L’anno di vento e sabbia (Hacca, 2013), L’amore come le meduse (Hacca, 2016).

Éntula resta a Nuoro, allo Spazio Ilisso, per il terzo appuntamento della settimana: ospite di sabato 12 giugno è Lumera, che alle 18:30 riproporrà La farfalla. 7 consapevolezze per rigenerarsi e scoprire un nuovo benessere.

Anche in questo caso, poiché i posti sono limitati a 70, è necessario prenotare la partecipazione: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-presentazione-a-nuoro-con-daniel-lumera-la-lezione-della-farfalla-158491056015

ÉNTULA 

È il festival letterario inclusivo per antonomasia: dal 2013 propone libri e autori appartenenti a qualsiasi genere letterario, in arrivo da qualsiasi parte del mondo in qualsiasi centro della Sardegna disposto ad ospitarli. Collabora da tempo con i festival Liquida, Dall’altra parte del mare, Un’isola in rete, Tuttestorie, Racconti e paesaggio e LEI, e da quest’anno anche con Aria Acqua Luoghi.

Nello stesso cartellone appaiono scrittori, biblioteche, librerie, associazioni, scuole, strutture pubbliche e private in armoniosa collaborazione, con l’unico ambizioso obiettivo di far diventare il consumo culturale da evento a consuetudine irrinunciabile.

Éntula per l’ambiente

Poiché il 70% dei fan di Éntula hanno riferito di preferire i libri di carta, Lìberos si impegna a piantare quest’anno 462 alberi, tanti quanti sono stati i libri venduti durante l’edizione ridotta e sacrificata del 2020.

Éntula – festival letterario diffuso con la Sardegna è realizzato col contributo di Regione Autonoma della Sardegna – assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport e Fondazione Sardegna, in collaborazione con Libreria Miele Amaro.

Media partner di questa edizione è la testata giornalistica Sardinia Post.