Roma.Salto ostacoli: incoraggianti prove dei sardi a Piazza di Siena: Antonio Meloni centra la finale nella C125

Antonio Meloni

Roma.Salto ostacoli: incoraggianti prove dei sardi a Piazza di Siena: Antonio Meloni centra la finale nella C125

Bilancio incoraggiante per la Sardegna Under 18 in Piazza di Siena a Roma – Antonio Meloni arriva in finale

Trasferta soddisfacente e promettente per la squadra sarda Under 18 che ha preso parte alla Coppa del Presidente-Csio in Piazza di Siena a Roma.

Il risultato più eclatante è quello nella gara The Next Generation C125 mista, con ben due atleti sardi che hanno centrato la finale individuale, riservata ai migliori trenta d’Italia. E questo ha consentito di gareggiare nel mitico campo in erba di Piazza di Siena, dove si confrontano i migliori cavalieri del mondo.

advertisement

 Antonio Meloni

Antonio Meloni, del Circolo Ippico Is Arenas di Cagliari, è riuscito in sella a Garsinia del Sole a superare la prima manche senza penalità e nel barrage ha ottenuto il 13° posto per colpa di un solo errore, arrivando a poco più di un secondo di tempo dall’undicesimo.

Da segnalare pure che si tratta della sesta posizione (relativa) ottenuta da un binomio tutto italiano, visto che diversi cavalieri hanno montato dei sella europei. Per questo va sottolineato anche il 19° posto di Laura Carcangiu (C.I. Grighine) che montava Nobile Nettuno, sella italiano nato in Sardegna.

 Antonio Meloni

La squadra guidata dal capo equipe Antonio Murruzzu e dal tecnico Giovanni Lucchetti era composta anche da Gabriele Visca (C.I. Monte Oro Sassari) e Daniele Scanu (C. I. Usignolo) più per gli individuali Camilla Crabuzza, algherese che monta per il C. I. Grighine.

La selezione sarda era partita fortissimo e sabato si trovava al quarto posto nella classifica della Coppa del Presidente-Percorso a tempo C125 dietro Piemonte, Veneto e Toscana. Purtroppo nella seconda giornata qualche errore di troppo ha fatto perdere posizioni alla Sardegna, che ha chiuso al dodicesimo posto, con qualche rimpianto che servirà comunque da stimolo per migliorarsi.

N.B. Le foto dei salti sono gentilmente concesse da Sassofotografie