Santanastasio si esprime sul Recovery Fund

Santanastasio

Santanastasio: “Sul Recovery Fund bisogna riprogrammare e rivalutare le potenzialità del territorio. Archeoclub d’Italia è pronta a farlo”.

“Studiando il Recovery Fund abbiamo notato che è necessario riprogrammare, riprogettare, rivalutare quelle che sono le potenzialità del territorio nazionale. Come Archeoclub siamo pronti a dare il nostro contributo al fine che questi fondi vengano spesi bene e riescano attraverso progetti precisi e di alto profilo a valorizzare per davvero il territorio italiano. Saremo delle vere sentinelle dei borghi, sentinelle delle bellezze italiane”. Lo ha affermato Rosario Santanastasio, Presidente Nazionale di Archeoclub d’Italia che oggi conta ben 150 sedi sul territorio nazionale.

Venerdì 29 Gennaio – il Giubileo di Archeoclub d’Italia con viaggio nella cultura italiana

advertisement

“Domani il quarto appuntamento del Giubileo di Archeoclub con il quale stiamo cercando di valorizzare al meglio il territorio. Sarà una promozione itinerante dell’Italia con il coinvolgimento di tutte le sedi locali.

Archeoclub accende dunque le luci sull’Italia e ha dato il via al “Giubileo di Archeoclub”. Più di 30 tra architetti, archeologi geologi – ha continuato Santanastasio –  restauratori e professionisti attivi nel campo del turismo culturale, stanno raccontando i vari campi in cui ArcheoClub D’Italia opera da 50 anni: Archeologia – Storia – Architettura – Ingegneria Naturalistica – Arte – Protezione Civile.  La prossima diretta sarà Venerdì 29 Gennaio alle ore 18 su “Normativa – Terzo Settore e Beni Culturali – Prospettive e attese dal Recovery Fund”.