Nonostante molte notizie passino in secondo piano a causa della pandemia, quotidianamente i media ci informano delle azioni di repressione che le Forze dell’ordine mettono in atto su tutto il territorio della Sardegna. Ormai le persone dedite allo spaccio appartengono a tutte le fasce d’età e ceto sociale.

È di pochi giorni fa la notizia dell’arresto per detenzione e spaccio di un ultra ottantenne che, in combriccola con alcuni ragazzi giovanissimi e un minorenne, faceva business sulla pelle dei ragazzini indifesi. Oristano non fa eccezione a questa grave situazione e la cosa non è sfuggita ai volontari di Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology che hanno deciso di riprendere le attività di prevenzione interrotte qualche mese fa con l’avvento del primo lockdown.

         “Abbiamo deciso di riprendere la distribuzione dei libretti “la Verità sulla Droga” – dichiarano Sergio e Francesca, due dei volontari impegnati nella campagna di prevenzione- perché sappiamo dai commercianti locali che hanno collaborato alla distribuzione nei mesi prima della pandemia, che i loro clienti hanno gradito questa campagna, erano interessati e ritiravano presso il loro negozi gli opuscoli per portarli a casa per darli ai loro figli e nipoti. Siamo certi – continuano i volontari – che molti delle migliaia di libretti distribuiti, sono arrivati nelle mani di tanti ragazzini e che le informazioni corrette in essi contenute li abbiano messi nelle condizioni di decidere se fare uso o meno di sostanze stupefacenti. Anche noi abbiamo figli adolescenti in età scolare e siamo preoccupati per i pericoli che corrono.”

advertisement

         L. Ron Hubbard in un suo celebre scritto diceva: “le droghe sono l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale”, difficile non essere d’accordo con questa affermazione.

L’intenzione dei volontari è quella di dedicare una mattinata alla settimana per divulgare questi preziosi materiali informativi, dove, senza falsi proibizionismi o prediche inutili, attraverso il linguaggio diretto di chi ha provato sulla propria pelle gli effetti devastanti della droga, ha il coraggio di raccontare la propria esperienza di vita, sicuri che in questo modo possono aiutare migliaia di ragazzi a vivere liberi dalla droga.

I volontari sono disponibili gratuitamente per fare conferenze in presenza o su web a scolaresche, circoli, palestre, oratori e chiunque volesse organizzare su tutto il territorio regionale iniziative di prevenzione e informazione. Contatti : Ignazio 3487362226 mail: affarisociali@gmail.com

I materiali si possono trovare gratuitamente anche sul sito: www.mondoliberodalladroga.it