Interrogazione di Cuccu su cto di iglesias
Carla Cuccu (M5S).

Cuccu (M5S) il ripristino della terapia intensiva al Santa Barbara d’Iglesias

Cresce l’allarme Coronavirus in Sardegna e, in contemporanea, il timore che le strutture ospedaliere preposte all’assistenza dei malati Covid non siano in grado di affrontare l’emergenza sanitaria.

Proprio per questo, la consigliera regionale M5S e segretaria della commissione Sanità e Politiche sociali, Carla Cuccu, ha presentato una nuova interrogazione al governatore, Christian Solinas, e all’assessore alla Sanità, Mario Nieddu, per chiedere il ripristino dell’ex struttura sanitaria di terapia intensiva del Santa Barbara di Iglesias.

«Il presidio ospedaliero – dichiara Carla Cuccu -, in base al Piano di riorganizzazione della rete ospedaliera deciso dalla Giunta per fronteggiare l’emergenza Covid-19, è stato inserito tra quelli preposti all’assistenza dei pazienti con Coronavirus, grazie ai dodici posti letto di terapia intensiva, otto di sub-intensiva, quattro dei quali possono essere convertiti in terapia intensiva».

Già lo scorso marzo, durante la prima fase dell’emergenza, l’esponente pentastellata aveva chiesto il ripristino della ex struttura sanitaria. Inoltre, a partire dallo scorso 9 ottobre, i tamponi vengono processati anche nel laboratorio del Sirai, a Carbonia.

«Ciò – conclude Cuccu – con parecchi problemi. Solinas e Nieddu si attivino per rendere operativa la terapia intensiva del Santa Barbara, per alleggerire gli ospedali, tra cui il Santissima Trinità di Cagliari, in caso di aumento dei ricoveri per Coronavirus e garantire una risposta sanitaria efficiente e tempestiva all’intero territorio dell’iglesiente».

Allegato: interrogazione Santa Barbara Iglesias.