diritti umani

A Olbia e Arzachena tutti uniti per i diritti umani

Si respira nell’aria nelle strade dei nostri paesi e città, la voglia di tornare nuovamente una vita “normale”, lo percepiscono i volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology che, quasi giornalmente, si ritrovano in varie località della Sardegna per la distribuzione dei libretti contenenti i 30 articoli della Dichiarazione Universale delle Nazioni Unite.

Per quanto non manchino coloro che si lamentano perché stanchi di una situazione di emergenza di cui non si intravede la fine, nella maggioranza delle persone è diffusa la consapevolezza che da questa situazione non se ne esce senza il rispetto delle regole e tanto buonsenso da parte di tutti. Passare, quindi, all’argomento sui diritti il passo è breve e quasi scontato per i volontari che fanno rimarcare, soprattutto alle persone più riottose e insofferenti alle regole, come questa consapevolezza sia strettamente legata al diritto alla salute di tutti e al dovere del rispetto delle regole di se stessi e degli altri.

diritti umaniNella giornata di martedì 20 ottobre, saranno i cittadini e i negozianti di Olbia e Arzachena, a essere interessati alla distribuzione dei libretti “La Storia dei Diritti Umani” da parte dei volontari che da qualche settimana stanno visitando i centri della Gallura promuovendo il messaggio del filosofo e umanitario L. Ron Hubbard: “I diritti umani siano resi una realtà e non un sogno idealistico.”  

advertisement

Visto il successo delle precedenti iniziative le distribuzioni dei libretti continueranno anche nelle prossime settimane fino a raggiungere tutti gli esercizi commerciali galluresi.