Imola, Perantoni: su caso Fatiha intervenga magistratura

Perantoni m5s

Imola.Il presidente della commissione Giustizia della Camera, Mario Perantoni commenta il caso della giovane infermiera Fatiha Sakri,

a cui è stato negato un alloggio a  Imola per via delle sue origini magrebine, chiedendo l’intervento della magistratura.

“E’ stata  la stessa Fatiha – spiega – a denunciare lo spiacevole episodio sul suo profilo social.

Ebbene, gli  atti di discriminazione per motivi razziali o etnici, sono puniti ai sensi dell’articolo 604-bis del codice penale.

advertisement

Secondo la legge, per quel reato è possibile procedere d’ufficio.

La procura della  Repubblica competente valuti, quindi, se il comportamento della proprietaria  dell’appartamento che – di fronte ai tratti somatici della giovane –

ha negato la prenotazione  telefonicamente concordata, sia o meno punibile penalmente.

Perché questi episodi, in uno  Stato civile, non possono e non devono succedere”, conclude Perantoni.

Imola Perantoni