Castelsardo ed Ente Parco dell’Asinara: una promozione del turismo compatibile con la salvaguardia ambientale

Info-points attivati alla Stazione Marittima di Porto Torres, a Stintino e a Castelsardo.

Ente Parco dell'Asinara

Nell’ambito del progetto EcoSTRIM dell’Ente Parco dell’Asinara sono stati installati, nei giorni scorsi, dei totem video integrati – già operativi – presso la  Stazione Marittima di Porto Torres, l’info-point di Stintino e la piazza centrale di Castelsardo, all’interno della sede della Pro Loco, in maniera tale che i passeggeri in transito ed i turisti che frequentano gli uffici di informazione, possano ammirare immagini e video spettacolari dei comuni coinvolti.

Dopo la campagna promozionale, permanente e pluriennale, realizzat attraverso ledwaal, schermi e gigantografie che ha preso il via all’aeroporto di Alghero e con video in quello di Olbia, ora Castelsardo è presente anche come come porta d’accesso al Parco dell’Asinara con un nuovo strumento di promozione del territorio legato alla salvaguardia ambientale ed arricchito con informazioni sull’isola parco dell’Asinara, mappe, servizi ed informazioni, anche in inglese e francese, per dar modo a chi vuole trascorrere una giornata o più sull’isola parco, di scegliere anche le strutture di Castelsardo come punto di soggiorno e partenza.

Peraltro presso tutte le edicole, allegato alla Nuova Sardegna per un periodo di sei mesi, potrà essere acquistato il magazine Sardegna Immaginare, interamente dedicato alla splendida isola che si affaccia sul Golfo, all’interno del quale è stata predisposta una carta tematica che individua la Città di Castelsardo tra le tre porte di accesso al Parco.

Il progetto EcoSTRIM si integra al percorso di accreditamento alla Carta Europea del turismo sostenibile che vede l’Asinara e il suo Golfo nelle fasi finali della certificazione dell’Unione Europea Europarc Cets, un riconoscimento internazionale voluto dal Parco Nazionale insieme ai Comuni di Castelsardo, Porto Torres e Stintino.

All’interno del totem, il visitatore ha la possibilità di trovare tutte le informazioni sugli operatori economici che hanno ottenuto la certificazione con il marchio di qualità EcoSTRIM. Sono inoltre presenti la carte dei sentieri tematici e quelli fruibili dalle persone con disabilità che possono essere percorsi sull’isola dell’Asinara, le attività di educazione e sensibilizzazione ambientale, gli osservatori del mare, della fauna e della memoria. Sono indicate anche  le regole da rispettare e le spiagge dove è possibile praticare  la balneazione o i siti per le immersioni subacquee, oltre a quelle legate all’offerta della Città di Castelsardo, dai musei, del borgo medioevale e del Castello.

Il Sindaco di Castelsardo Antonio Capula e l’Assessore all’ambiente Roberto Fiori si ritengono ampiamente soddisfatti per il percorso di promozione intrapreso, e dichiarano: “Ringraziamo per la grande disponibilità e per l’interesse mostrato l’Ente Parco dell’Asinara, che nel coinvolgere l’intero territorio che si affaccia sul Golfo, ha consentito di concepire, da un nuovo punto di vista anche la nostra Città, offrendo nuove possibilità di sviluppo per il territorio, in un’ottica improntata sulla salvaguardia dell’ambiente”.