uilm - ex ilva

“Nell’incontro tenutosi oggi con il Ministero dello Sviluppo economico, il commissario Maurizio Castro ha presentato il piano industriale per ACC, come noto oggi in amministrazione straordinaria. L’obiettivo di fondo è quello di diventare un punto di riferimento nel mercato europeo della refrigerazione nel segmento alto di gamma. Per fare ciò occorre, però, sviluppare nuovi prodotti e, più in generale, praticare una politica di investimenti e di espansione sul mercato. Di conseguenza diventa necessario dotarsi di adeguata liquidità”. 

Lo dichiarano Gianluca Ficco, segretario nazionale UILM, responsabile del settore elettrodomestici, e Michele Ferraro, segretario della UILM di Belluno.

“Abbiamo appreso con soddisfazione – aggiungono Ficco e Ferraro – della disponibilità della Regione Veneto a supportare il piano ACC per quanto di sua competenza e speriamo che il Ministero dello Sviluppo economico riesca a superare gli ostacoli posti dalla normativa europea sugli aiuti di stato per concedere la garanzia pubblica. Confidiamo che si riuscirà a trovare la strada per supportare un progetto di rilancio industriale di grande importanza come quello di ACC, anche attraverso il confronto proficuo con i maggiori clienti”.

advertisement

“Le dinamiche economiche globali – concludono Ficco e Ferraro – stanno dimostrando l’importanza di preservare e di rilanciare le attività industriali. Ciò che sta accadendo potrebbe inoltre indurre a una rilocalizzazione produttiva di una parte delle attività delocalizzate in Asia e ciò potrebbe costituire la premessa di un rilancio duraturo di ACC”.

Wanbao-ACC