Progetto “Aiutiamo l’isola del silenzio”, è un’importante donazione effettuata nel mese di maggio dai volontari dell’Ordine di Malta del raggruppamento Nord Sardegna di Ozieri, a favore dei comuni di Porto Torres, Sassari, La Maddalena.
Si tratta di  15 tute di protezione 3m; 25 tute ppl traspirante; 48 gel igienizzante da 1000 ml; 4 taniche da 5000 ml; 1700 paia di guanti; 8 mascherine di protezione; 5 mascherine con visiera di protezione; 10 paia di occhiali di protezione; 250 mascherine di protezione ffp2; 600 mascherine chirurgiche; 650 calzari monouso; 2 termometri  infrarossi.
Il materiale, è stato donato nel mese di maggio, attraverso il progetto “Aiutiamo l’isola del silenzio”, promosso dal capogruppo Cavaliere Tonino Cocco dei volontari CISOM, Ordine di Malta – Corpo Italiano di Soccorso, Raggruppamento Sardegna Nord, Gruppo di Ozieri – impegnati in prima linea presso i COC comunali di Porto Torres, Sassari, La Maddalena, che hanno già ricevuto la donazione.
“Siamo orgogliosi di quanto abbiamo fatto e vogliamo ringraziare gli amici, i conoscenti e tutti coloro che hanno contribuito, anche con un piccolo gesto, a questo importante e prezioso risultato, donando per una giusta causa nell’interesse di tutti i cittadini. Speriamo che questo senso di comunità e solidarietà resti così vivo e forte anche dopo l’emergenza coronavirus” hanno dichiarato i donatori aspiranti volontari, l’Ingegnere Rosario Maddaloni e il Cavaliere Antonio Santo, che hanno lavorato incessantemente, con dedizione e senso di responsabilità, per la realizzazione del progetto di cui sono stati promotori.
Un contributo significativo e concreto: i dispositivi di protezione individuale (dpi) nonché i dispositivi sanitari unitamente ai prodotti disinfettanti ad uso ambientale sono stati messi a disposizione a coloro che sono intervenuti nei comuni sopracitati per prevenire e contenere il nemico invisibile.
E hanno aggiunto: “Uniti nel pensiero di Santa Teresa di Calcutta: non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare”.
Rosy Massa