La Fondazione Oristano entra nel grande circuito di Europa Nostra

Europa Nostra è la federazione pan-europea per il patrimonio culturale, una delle organizzazioni non governative in relazione ufficiale con l’UNESCO che lavora con le principali istituzioni continentali per la salvaguardia del patrimonio culturale e naturale dell’Europa.

Europa Nostra è stata fondata nel 1963 a Parigi. Da allora si occupa della valorizzazione, protezione promozione del patrimonio culturale. Oggi è riconosciuta come l’organizzazione del patrimonio più rappresentativa in Europa con membri provenienti da oltre 40 paesi. È composta da più di 250 organizzazioni (organizzazioni del patrimonio e fondazioni), 150 organizzazioni associate (enti governativi, enti locali, società) e 1500 membri individuali che supportano direttamente la causa di Europa Nostra.

“Per noi si tratta di un importante riconoscimento – commenta il Presidente della Fondazione Oristano Andrea Lutzu -. Entriamo a fare parte di una prestigiosa rete europea che aprirà le porte alla promozione internazionale delle nostre ricchezze culturali e questo risponde uno degli scopi principali per i quali sono nate la Fondazione Sartiglia prima e la Fondazione Oristano poi”.

“È importante evidenziare che l’ingresso in Europa Nostra non è automatico, ma frutto di una indagine che viene condotta dall’organizzazione che, evidentemente, ha riconosciuto le qualità della Fondazione Oristano” sottolinea il Presidente Lutzu.

Europa Nostra ha come obiettivo principale valorizzare patrimonio culturale ed i suoi benefici nella coscienza pubblica, stimolare la presa di coscienza da parte delle istituzioni per le politiche pubbliche europee e nazionale. I suoi obbiettivi specifici sono quelli di promuovere, a livello europeo, standard di alta qualità nei settori di conservazione dei beni culturali, architettura, pianificazione urbana e rurale, e promuovere uno sviluppo bilanciato e sostenibile dell’ambiente urbano, rurale, costruito e naturale. Europa Nostra cerca di focalizzare l’importanza del patrimonio culturale condiviso come una colonna portante dell’identità europea, che contribuisce al rafforzamento della cittadinanza medesima.

Oggi Europa Nostra è presieduta dal cantante e direttore d’orchestra Plácido Domingo (Spagna) ed il presidente esecutivo Denis de Kergorlay (Francia). In precedenza, è stata presieduta dall’Infanta Pilar (2007-2009), duchessa di Badajoz, sorella di Juan Carlos I re di Spagna, il principe consorte di Danimarca, Henrik (1990-2007) e Hans de Koster dei Paesi Bassi (1984-1990).

L’associazione, che agisce tramite un Segretariato Internazionale con sede a L’Aia, nei Paesi Bassi, è attiva per la promozione delle eccellenze attraverso il Premio del patrimonio culturale dell’Unione europea/concorso Europa Nostra, per la salvaguardia dei monumenti storici europei, dei siti e dei paesaggi culturali a rischio, per animare un network per la protezione del patrimonio in Europa.