In diretta a Q&A Leonardo Pavoletti

Leonardo Pavoletti è stato ospite oggi di una Q&A in diretta Instagram sulla community di “Che Fatica La Vita Da Bomber”. Ha rilasciato dichiarazioni, che è possibile ripercorrere visitando www.chefaticalavitadabomber.it

Riabilitazione e ritorno in campo
“Sto iniziando a correre! Ho ancora qualche risentimento, ma continuo a lavorare. La riabilitazione anche in questo periodo sono riuscito a seguirla alla lettera e per me questo molto importante! Spero di tornare presto! Sicuramente a settembre ma se dovesse ricominciare il campionato magari qualche minuto lo faccio.”

La squadra che mi è rimasta nel cuore
“Il Genoa se devo dirti una squadra di Serie A. Il Varese e il Lanciano avranno sempre un posto speciale nel cuore. Lì, ho passato degli anni fantastici”.

advertisement

Al Napoli per mille motivi non ho trovato spazio
“Al Napoli il rimpianto maggiore. Forse è la squadra dove non ho trovato il giusto ritmo. Mi sarebbe bastato un gol per sentirmi più parte della squadra. Nello spogliatoio mi sono sempre trovato benissimo. Ho sempre dato il massimo, ma tra l’infortunio e il grande valore di quella rosa ho faticato”.

Hamsik devastante! Chiellini micidiale!
“Hamsik è devastante. Una facilità con entrambi i piedi pazzesca. Chiellini ha una cattiveria micidiale. Anche in allenamento sempre presente su tutti i palloni. Giorgio Chiellini è di un livello altissimo”.

Non sono riuscito a trovare il giusto spazio per mille cose
“Soprattutto per colpa mia non ho potuto dimostrare nulla; mi hanno apprezzato dal lato umano, ma sul campo no. Forse non ero ancora pronto. Mi sarebbe bastato un gol per sentirmi più parte della squadra. Nello spogliatoio mi sono sempre trovato benissimo. Ho sempre dato il massimo, ma tra l’infortunio e il grande valore di quella rosa ho faticato. Forse ho sbagliato ad andare via dal Genoa dove tutto girava intorno a me. Ho deciso di provare una nuova esperienza e mi sono messo in gioco.”

Immobile fa la differenza
Immobile oggi è il giocatore più forte della Serie A. Con lui parti sempre in vantaggio. Una sicurezza per tutta la squadra”.

Sono cresciuto con le videocassette del Milan
“Van Basten, ma il Milan di Sacchi in generale era proprio devastante. Ronaldo il fenomeno con caratteristiche diverse naturalmente ha scritto pagine di calcio fantastiche”.

Le squadre che porto nel cuore
“Al Genoa se devo dirti una squadra di Serie A. Il Varese e il Lanciano avranno sempre un posto speciale nel cuore. Lì, ho passato degli anni fantastici”