Cagliari, è sempre più emergenza rifiuti: cumuli ovunque nel capoluogo sardo

La situazione dei rifiuti a Cagliari non accenna a migliorare. Come documenta un reportage fotografico di Valerio Piga, portavoce dell’associazione “Arrosa”, da mesi impegnato a denunciare la presenza di discariche di immondezza in varie parti della città, i cumuli ormai non si contano più sulle dita di una mano.

Via Timavo, nel quartiere di San Michele, a pochi passi dall’ospedale Santissima Trinità, è sommerso dai rifiuti ormai da quindici giorni. E questo nonostante la zona sia stata ripulita periodicamente dal personale della De Vizia. Ormai si può trovare di tutto: lavatrici, materassi, televisori.

Ma gli incivili ormai buttano di tutto ovunque, come si può vedere in queste foto di Valerio Piga: si tratta di via Emilia (quartiere San Michele) e persino in via del Lentischio, a Pirri.

Intanto stamattina, il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu, nel corso di una conferenza stampa ha illustrato le nuove misure contro i furbetti dell’immondizia e gli evasori, con multe salate per chi non si mette in regola. Le nuove tariffe, approvate qualche settimana fa, inoltre, premieranno chi produce meno, mentre per chi produce una maggiore quantità di rifiuti, la Tari sarà più alta.