Tennistavolo Norbello: riprende la A2 maschile con i giallo-blu al comando

A2 maschile: come se il campionato iniziasse ora

Essere campioni d’inverno non basta. Aver avuto la bella soddisfazione di misurarsi con le illustri potenze nazionali nel corso della recente Coppa Italia non deve portare a facili illusioni. La strada da perseguire è lunga e minacciosa, ma se percorsa con la stessa destrezza dello scorso autunno tutto diventerà meno complicato.

I paladini della A2 maschile sanno bene tutte queste cose perché continuamente strigliati dal tecnico, Eliseo Litterio, che ha la funzione del “bastone”. Il ruolo “carota” lo gestisce il presidente, Simone Carrucciu, che si arrabatta quotidianamente affinché i suoi tesserati possano ottenere il miglior risultato in una situazione “ambientale” mai precaria.

Ci sono ancora sette faticosissime giornate e la corsa alla promozione incontrerà inevitabilmente un susseguirsi di trabocchetti. Uno di questi è sicuramente costituito dal team di Torre del Greco, che già nell’incontro di andata mostrò di avere un’intelaiatura rispettabile.

Mantenere la serenità è fondamentale – chiosa Simone Carrucciu – e i nostri atleti hanno le carte in regola per gestire al meglio anche i momenti più intensi generati da una gara impegnativa, specie se in trasferta. Colgo l’occasione per manifestare pubblicamente il mio ottimismo nei confronti di questi eccellenti atleti che, come sempre, venderanno cara la pelle.

[foto id=”293388″]

Affrontare gli episodi con lucidità

All’esordio di campionato terminò 4-2 per i giallo-blu ma non fu una passeggiata. Decisivo il punto conclusivo di Lorenzo Ragni che, dopo aver perso ai vantaggi della bella con Prosperini, si impose (sempre al quinto) sull’ex Daniele Sabatino. Un punto lo cedette pure Catalin Negrila al nigeriano Hassan.

[foto id=”293385″]

Nonostante i comprensibilissimi problemi di acclimatamento, il numero uno cileno Juan Lamadrid iniziò bene la sua esperienza italica, finora immacolata dopo undici gare disputate.

[foto id=”293387″]

Nel frattempo, i punti che separano le contendenti sono cinque, perché il club campano venne battuto anche dalla vicecapolista S. Espedito e, prima del giro di boa, dagli Alfieri di Romagna. Chi può avvantaggiarsi di questo match di cartello è lo stesso sodalizio napoletano (tre punti di ritardo nei confronti dell’imbattuta squadra sarda) che riceve la modesta Juvenes San Marino.

Gli appassionati avranno di che divertirsi.

Sfida tra paesi limitrofi

Norbello e Ghilarza sono praticamente attaccati. La sfida richiamerà sicuramente tanti appassionati, anche se i padroni di casa partono da favoriti.

Gli ospiti arriveranno in via Volta con Andrea Zuccato, Eleonora Trudu, Antonello Ledda.

[foto id=”293384″]