Atterraggio senza carrello: solo una dimenticanza

L'equipaggio della Vietnam Airlines dimentica di abbassare il carrello durante l'avvicinamento all'aeroporto di Melbourne

Più informazioni su

“E se i piloti si dimenticano di tirare fuori il carrello?” Eccola qua la classica, angosciosa domanda che assale il passeggero ansioso all’approssimarsi dell’atterraggio.

Ebbene, una tale dimenticanza è possibile: il 18 settembre, un Boeing 787-9 Dreamliner (VN-A870) della Vietnam Airlines ha operato il volo VN781 tra Ho Chi Minh City, in Vietnam, e Melbourne, in Australia. Il volo ha attraversato senza problemi l’Australia. Durante l’avvicinamento a terra, la torre di controllo della Melbourne Air Traffic, ha avvisato l’equipaggio che il carrello di atterraggio dell’aeromobile non era stato abbassato. L’equipaggio ha iniziato un approccio mancato quando era a circa 200 metri.

L’Australian Transport Safety Board (ATSB) sta attualmente indagando sull’incidente che coinvolge il Boeing 787: “ Come parte dell’indagine, l’ATSB otterrà informazioni dall’equipaggio della loro condotta e ulteriori informazioni come richiesto. Un rapporto verrà rilasciato al termine dell’indagine. In caso di identificazione di un problema critico di sicurezza nel corso dell’indagine, l’ATSB informerà immediatamente le persone interessate e cercherà misure di sicurezza per affrontare il problema.” Nell’incidente, non vi sono stati feriti.

Beh, questo in effetti può succedere, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, sebbene le probabilità siano infinitesimali, ma ancora una volta i piloti sono subito allertati e possono mettere in atto alcune manovre “alternative” per farlo uscire. Negli ultimi sei-sette anni, anche in Italia, è successo un paio di volte, e in entrambi i casi il tutto si è concluso con un bello spavento, un aereo quasi da buttare e lievi contusioni a pochi passeggeri.

Più informazioni su