Tennistavolo: Gaia Smargiassi svecchia la vetrinetta dei successi norbellesi

Un altra giornata per il tennistavolo. Pizzica un po’ qua e un po’ là per non farsi mai mancare niente. Il sodalizio giallo blu mette una storica e importante firma anche nell’edizione n. 72 dei Campionati Italiani Giovanili conclusisi oggi a Terni, perché per la prima volta in vent’anni il suo nome figura tra i medagliati dell’importante vetrina nazionale.

Il merito è di Gaia Smargiassi che in coppia con Aurora Piras (Muravera TT) conquista il bronzo nel Doppio Femminile Juniores. Una sorprendente notizia se si pensa che le due pongiste mai avevano avuto da spartire in precedenza e nonostante tutto sono salite sul terzo gradino del podio grazie anche alla strepitosa vittoria ottenuta contro il rodato duo Martina Nino/Anna Coates (A.S.Dilettantistica Tennistavolo Torino / A.S. Dilettantistica T.T. A4 Verzuolo), campione in carica nella stessa categoria. E in questo caso la pongista di Vasto, allenata da Eliseo Litterio, si è presa una bella razione di complimenti anche da parte dell’ex tecnico della nazionale Valentino Piacentini.

Incerta fino all’ultimo la semifinale, persa al quinto parziale contro un altro duo consolidato composto da Valentina Roncallo (Associazione Sportiva Dilettantistica Toirano) e Stella Frisone (A.S. Dilettantistica Tennistavolo Savona).

Gaia non trattiene l’entusiasmo perché il bronzo umbro è il più importante risultato della stagione. “Per essere la prima volta, mi è piaciuto fare il doppio con Aurora – narra la quindicenne pongista abruzzese – a parte che ci siamo divertite un mondo perché è simpaticissima, ma mi sono trovata davvero bene con lei. Ce l’abbiamo messa tutta perché ci credevamo. E a parte qualche erroretto che bisogna mettere sempre in preventivo, penso che si poteva vincere anche la semifinale; va rimarcato, però, che Roncallo e Frisone ‘doppiano’ da quando sono piccole e tra loro ovviamente c’è molto più feeling, si muovevano sicuramente meglio di noi”.

Gaia ha partecipato anche al singolo Juniores fermandosi però ai quarti di finale ad opera della n. 6 del mondo Jamila Laurenti. Una sfida protrattasi fino al quinto set perché Gaia aveva dominato i primi due parziali e nel terzo si trovava sul 9-9. Poi c’è stato il recupero da parte dell’atleta della Polizia di Stato che poi ha vinto la competizione.

E anche qui la soddisfazione dell’atleta giallo blu è massima perché nel girone ha battuto la n.22 d’Italia Irene Favaretto (A.S.Dilettantistica Tennistavolo Vallecamonica) e nel primo turno eliminatorio Lisa Bressan (A.S.Dilettantistica Tennistavolo Castel Goffredo).

Ho giocato benissimo, non mi posso rimproverare proprio niente – ribadisce la studentessa – perché mettere in difficoltà la n. 6 al mondo delle junior non è cosa da poco; peccato, potevo portare a casa la vittoria. In precedenza sono riuscita a vincere per la seconda volta in 9 anni con la Bressan e sono contenta anche della prestazione offerta contro Favaretto nella fase a gironi”.

Parole di encomio arrivano da parte del presidente Simone Carrucciu: “Il tesseramento di Gaia, lo scorso anno, oltre che una piacevole sorpresa in casa gialloblù, è stata una bella scommessa tra me e il caro Eliseo Litterio, con la preziosa collaborazione della Famiglia Smargiassi che non ha mai fatto mancare il suo supporto, e direi abbondantemente vinta da tutti. Gaia in questi nove mesi è migliorata tantissimo, sicuramente grazie al grande lavoro del tecnico, ma anche alle sue esperienze in A1 e in campo internazionale. Complimenti a Gaia e Aurora per questo bel risultato. Grazie da tutti noi per aver arricchito il nostro bel bagaglio esperienziale con una medaglia che culleremo con tanta soddisfazione in attesa che magari ne arrivi qualcun’altra il prossimo anno”.