Sassari, Liceo Azuni: gli studenti incontrano i candidati Governatori

Più informazioni su

Oggi alle ore 9 nell’aula magna del Liceo Azuni di Sassari, in via Rolando 4, si è tenuto un incontro tra gli alunni e i candidati alla presidenza della Regione nelle prossime elezioni regionali del 24 febbraio 2019.

All’invito degli organizzatori, Leandro Cossu, Lorenzo Branca e Lorenzo Tecleme, hanno aderito Vindice Lecis (Sinistra Sarda), Andrea Murgia (Autodeterminatzione) e Paolo Maninchedda (Partito dei Sardi).

L’evento voluto dai suddetti rappresentanti di Istituto e consulta provinciale della scuola ha dato la possibilità agli studenti di incontrare e dialogare con alcuni dei protagonisti della corsa alla presidenza della Regione.

Liceo Azuni: gli studenti incontrano i candidati Governatori

Il dibattito gestito dai rappresentanti con la pluriennale esperienza del Dott. Pier Giorgio Pinna si è focalizzato su tre principali tematiche proposte dagli studenti per tempo ai candidati: istruzione, università e ricerca; lavoro, occupazione e emigrazione dei sardi; trasporti e continuità territoriale.

Tuttavia gli organizzatori hanno sentito l’ulteriore esigenza di interrogare gli aspiranti Presidente sul tema più caldo del momento, ovvero sulle manifestazioni dei pastori sardi che stanno segnando il mese delle votazioni.

Il tema, già affrontato dagli studenti in un sit-in interno durante la giornata di ieri, ha acceso ancor di più il dibattito, tanto che i moderatori hanno dovuto ampliare il minutaggio della discussione per permettere ai candidati di poter esprimere a pieno i loro pareri e le loro proposte su un tema così complesso e delicato. << Si è dimostrato un incontro producente e dai toni pacati>> ha detto il dirigente al termine del dibattito, e ancora Pier Giorgio Pinna nel complimentarsi e nel ringraziare gli organizzatori << Il fatto che abbiamo aderito solamente tre esponenti ha inciso sulla qualità e nella buona riuscita dell’evento>>.

I rappresentanti, soddisfatti della buona riuscita dell’incontro, nel ringraziare chi li ha assecondati nell’organizzazione, hanno auspicato la realizzazione di ulteriori eventi di questo genere.

Più informazioni su