Bologna, incidente con un Tir: incendio in autostrada. Due morti 

Uno scenario apocalittico. Un Tir, che probabilmente trasportava materiale infiammabile, è rimasto coinvolto in un incidente sul raccordo autostradale, all’altezza di Borgo Panigale, nel tratto lungo il ponte della tangenziale che è crollato.

L’elicottero dei vigili del fuoco ha preso l’acqua dal fiume Reno per spegnere le fiamme. Il bilancio delle vittime è drammatico: due morti e oltre 100 feriti, di cui 14 gravi, secondo quanto si apprende dai responsabili del soccorso sul posto. Alcuni feriti sono stati colpiti dai detriti. Sono scoppiati i vetri anche di alcune case vicine.

tir esploso video
GUARDA IL VIDEO
 – L’enorme voragine creata dall’esplosione del camion in tangenziale a Bologna

Sono esplose anche le auto di due concessionari che si trovano fra la via Emilia e via Caduti di Amola. Tante le esplosioni ancora avvertite: sono i mezzi del parcheggio di un concessionario che stanno saltando. Si è alzata una colonna di fiamme e fumo nero enorme che si vede da mezza città. Polizia, vigili del fuoco e ambulanze sono sul posto. Secondo le prime informazioni, ci sarebbero alcuni feriti.

advertisement

 

 

 

Chiusa per questo l’autostrada A14 sul raccordo di Casalecchio, tra Bologna Casalecchio e il bivio con la Bologna-Taranto in entrambe le direzioni. Il traffico nella zona è completamente bloccato. Le esplosioni avvertite e il vasto incendio sta creando molto allarme. Le segnalazioni si moltiplicano. La chiusura, spiega società Autostrade, si è resa necessaria a causa di un camion in fiamme al chilometro tre.

All’interno del tratto chiuso il traffico è bloccato e per lo stesso motivo è stato chiuso il tratto sulla tangenziale di Bologna, tra Bologna Casalecchio e lo svincolo 3 in entrambe le direzioni. “A causa incidente in autostrada- twitta a sua volta la polizia municipale di bologna- si è verificata un’esplosione con conseguente incendio all’altezza di via Marco Emilio Lepido.

infografica incidente angenzialeFonte: www.affaritaliani.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here