Pnrr: avviato confronto tra il Mims, Anci e le Città Metropolitane

ENRICO GIOVANNINI, MINISTRO DEL LAVORO

Al via i tavoli per valutare investimenti già programmati o programmabili in infrastrutture, mobilità e rigenerazione urbana, anche alla luce dei fondi Pnrr e della recente Legge di Bilancio.

Roma, 17 gennaio 2022 – Identificare le priorità a livello di Città metropolitana in tema di infrastrutture, mobilità e rigenerazione urbana per far sì che le risorse del Pnrr, del Fondo Complementare e dei fondi ordinari di bilancio si traducano in investimenti in linea con le sfide delle grandi aree urbane nel processo di transizione digitale ed ecologica. Questo l’obiettivo del confronto avviato oggi tra il Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, Anci e le Città Metropolitane.

L’incontro: tessuto urbano e qualità della vita

La riunione di questa mattina, alla quale hanno partecipato il Ministro Enrico Giovannini, il presidente dell’Anci, Antonio Decaro, il coordinatore delle Città Metropolitane Dario Nardella, l’AD di Rfi Vera Fiorani, l’AD di Anas Aldo Isi, ha consentito di aprire una riflessione sulla finalizzazione delle significative risorse a disposizione nei prossimi anni in un’ottica di miglioramento della qualità della vita di chi vive nelle grandi aree urbane.

Gli incontri che verranno programmati nei prossimi giorni con i sindaci delle 14 Città Metropolitane serviranno per discutere i diversi aspetti delle politiche urbane di competenza del Mims, che vanno dalle infrastrutture alla mobilità sostenibile, dall’edilizia pubblica e popolare alla rigenerazione urbana (anche al fine della predisposizione dei prossimi contratti di programma Anas e Rfi).

advertisement