Lunedì la consegna alla Diocesi di Iglesias della statuina de “l’imprenditore che usa la tecnologia”

Diocesi di Iglesias

Lunedì la consegna alla Diocesi di Iglesias della statuina de “l’imprenditore che usa la tecnologia”

Lunedì 20 dicembre, alle ore 10.30, Confartigianato Sud Sardegna e Coldiretti di Cagliari consegnano alla Diocesi di Iglesias la statuina de “l’imprenditore che usa la tecnologia”. Iniziativa delle Associazioni degli artigiani e degli agricoltori per rinnovare una tradizione che trasmette speranza e serenità. Appuntamento presso la sede Arcivescovile.

E’ una statuina raffigurante un imprenditore che usa la tecnologia il nuovo personaggio del presepe 2021 di Confartigianato, Coldiretti e Fondazione Symbola.

Realizzata in cartapesta dalla maestria artigiana, è l’emblema degli uomini e delle donne di buona volontà impegnati, con le loro aziende, a costruire un futuro nuovo, all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità.

advertisement

Anche quest’anno, come in quello appena concluso, verrà consegnata al Vescovo di Iglesias dalle rappresentanze territoriali dell’Associazione Artigiana e da quella dei Coltivatori.

La breve cerimonia avverrà lunedì 20 dicembre, alle ore 10.30, presso la Cattedrale di Iglesias, alla presenza della VicePresidente e del Segretario di Confartigianato Sud Sardegna, Norella Orrù e Pietro Paolo Spada, del rappresentante di Coldiretti Sud Sardegna, Sergio Lai, e del Direttore Regionale di Coldiretti Sardegna, Luca Saba.

Un’iniziativa che verrà replicata su tutto il territorio regionale e nazionale, per valorizzare la tradizione del presepe che trasmette speranza e serenità anche nei momenti difficili che stiamo attraversando.

Con la spinta delle energie vere e buone raccolte sotto l’egida del Manifesto di Assisi, Fondazione Symbola, Confartigianato, Coldiretti vogliono dare il proprio contributo, per diffondere la straordinaria attualità e forza di questa narrazione gentile.

Quest’anno l’elemento del presepe che doniamo a Sua Eccellenza, ci è particolarmente caro, in quanto rappresenta il lavoro e la fatica della nostra compagine sociale – commenta la Vicepresidente di Confartigianato Sud Sardegna, Norella Orrù –  l’imprenditore che, anche in questi momenti di grave difficoltà, non ha mai abbandonato il ruolo di fornitore di prodotti e di servizi, consentendo ai cittadini di affrontare le difficili problematiche sollevate dalla pandemia”.

Come spiega il Segretario di Confartigianato Sud Sardegna, Pietro Paolo Spada: “Il presepe è elemento fondamentale delle festività natalizie, richiama quello realizzato da San Francesco nel Natale del 1223 a Greccio e da allora si è sviluppato in tutte le aree del Paese per raccontare la devozione, ma anche le sfide quotidiane, la gioia e l’impegno nel lavoro e in famiglia attraverso personaggi figli dell’ispirazione religiosa ma anche della modernità, proprio come l’imprenditore. Una tradizione che si rinnova e alla quale abbiamo voluto rendere omaggio”.