Cagliari: presentazione del libro “Modo proximo, voci dal nostro futuro” di Mauro Tuzzolino

Nella sala convegni della Fondazione di Sardegna di Cagliari, completamente piena, Mauro Tuzzolino ha illustrato il progetto con l'aiuto di alcuni esponenti del mondo accademico che hanno contribuito alla realizzazione del libro.

Si è svolta martedì 12 ottobre, presso la sala convegni della Fondazione di Sardegna di Cagliari la prima presentazione in Sardegna del libro “Modo proximo, voci dal nostro futuro” di Mauro Tuzzolino edito da Arkadia Editore e frutto di un progetto fortemente voluto dalla Scuola di cultura politica Francesco Cocco, con il contributo della Fondazione di Sardegna e della Fondazione Giulini.

Nella sala convegni della Fondazione di Sardegna di Cagliari, completamente piena, Mauro Tuzzolino ha illustrato il progetto con l’aiuto di alcuni esponenti del mondo accademico che hanno contribuito alla realizzazione del libro.

advertisement

 

“Modo proximo, voci dal nostro futuro” è infatti un lavoro d’inchiesta sul mondo giovanile in tempo di crisi sanitaria; grazie ad un questionario semi strutturato sono stati intervistati 1.300 soggetti giovani nell’età compresa tra i 15 e i 29 anni. Dal questionario sono stati realizzati sei focus group tematici in cui sono state analizzate diverse tematiche quali: didattica a distanza, percezione del Covid e suo impatto emotivo, le relazioni e i linguaggi e nell’ultima sezione il futuro. Al progetto hanno offerto un proprio contribuito Vittorio Lo Verso, Claudio Onnis, Ester Cois e Barbara Barbieri, Maria Pia Pizzolante, Manuela Pintus mentre le conclusioni sono state curate dal filosofo Silvano Tagliagambe.

Dopo la presentazione del Presidente della Scuola di cultura politica Francesco Cocco, Fernando Codonesu, l’autore ha raccontato il modello di lavoro “modo proximo” e con l’aiuto dei grafici  ha analizzato alcuni risultati emersi dalla ricerca: come la percezione degli studenti in tema di Dad, la quantità di tempo svolto sui social o il numero di ore passate al pc con il gaming, il loro grado di fiducia nei confronti delle istituzioni e tantissimi altri aspetti ampiamente approfonditi e spiegati egregiamente nel libro.

 

Successivamente è intervenuta la docente Maria Paola Fanni che ha raccontato la propria esperienza di docente e di cosa vuol dire insegnare con nuovi strumenti tecnologici e con normative poco chiare e di immediata applicazione.

 

Dopo l’intervento della docente, ha preso parola lo psicologo clinico Claudio Onnis  che ha analizzato alcuni aspetti psicologici dei giovani in correlazione con la pandemia.

 

La professoressa Ester Cois ha invece illustrato il lavoro – realizzato insieme alla collega sociologa Barbara Barbieri – ovvero l’analisi di quelli che sono stati gli effetti pandemici sul rapporto tra i giovani e gli spazi pubblici e privati, in particolar modo per analizzare come è stata sconvolta la routine dei giovani.

 

Successivamente la sindaca del comune di Arborea Manuela Pintus, ha spiegato il suo contributo al progetto raccontando inoltre cosa vuol dire essere stati sindaci nel periodo pandemico, tra decreti legge da attuare in tempi rapidi.

 

Le conclusioni, come nel libro “Modo Proximo, voci dal nostro futuro” sono state del filosofo ed epistemologo Silvano Tagliagambe che ha analizzato gli aspetti emotivi dei giovani, la differenza tra angoscia e rabbia e la percezione differente dalla realtà in momenti di forte stress emotivo.

 

L’evento è stato inoltre trasmesso in diretta sul canale Youtube della Scuola. E’ possibile vedere la presentazione direttamente da questo link:

 

https://www.youtube.com/watch?v=f4QV0tNgIvs

 

Il libro “Modo proximo, voci dal nostro futuro” è disponibile in tutte le librerie e verrà presentato a breve in altri luoghi.

 

Per restare connessi sulle prossime iniziative:

 

Sito web:

https://www.scuoladiculturapoliticafrancescococco.it/

Evento Facebook:

https://www.facebook.com/events/603289437371781?ref=newsfeed

Pagina Facebook:

https://www.facebook.com/scuolaculturapoliticacocco/

Gruppo Facebook:

https://www.facebook.com/groups/222899239790013

Per iscriversi alla newsletter della scuola:

https://www.scuoladiculturapoliticafrancescococco.it/iscrizione-newsletter/

Biografie:

Mauro Tuzzolino: nasce a Palermo nel 1967, dove consegue la Laurea in Lettere Moderne. Dal 2001 vive a Cagliari. Con un’esperienza consolidata sui temi dello sviluppo locale, dell’innovazione territoriale e sociale, ha maturato con ruolo apicale esperienze gestionali e di rappresentanza di strutture complesse, ricoprendo la carica (2001-2008) di Amministratore Delegato di Sviluppo Italia Sardegna spa, di Direttore Generale di SCI srl (2009-2012), società specializzata nelle nuove tecnologie applicate ai settori “education”, turismo e beni culturali, di Presidente dell’associazione culturale Eutropia (2009-2018). Ricercatore del Consorzio AASTER di Milano dal 1991, ha sempre accompagnato lo sviluppo professionale con una costante attività di ricerca socioeconomica. Attualmente è Direttore del FLAG “PESCANDO – Sardegna Centro Occidentale”, consulente sui temi dell’innovazione economica e sociale, è insegnante nella scuola media secondaria.

Vittorio Lo Verso: Si laurea in Filosofia a Palermo, non prima di avere partecipato attivamente al movimento “La Pantera” nell’inverno 1989/90. Dal 1993 è docente di Lingua e letteratura Italiana e Storia nella provincia di Sondrio. Dal 2008 insegna presso l’Istituto Tecnico e Tecnologico “Enea Mattei” di Sondrio. Si fa promotore nell’ambito scolastico del valore pedagogico e sociale del Teatro, la sua passione. Dal 2015 è referente del “Centro di promozione del Teatro pedagogico”, una rete di 9 Istituti superiori della provincia di Sondrio.

Claudio Onnis. Psicologo clinico, consegue la laurea magistrale in Psicologia clinica della persona, delle organizzazioni e della comunità presso l’Università Sapienza di Roma con una tesi sperimentale dal titolo: Correlazione tra alessitimia, emozioni e sintomi somatici in età evolutiva. Successivamente, ha svolto il tirocinio professionalizzante presso il Centro di Salute Mentale dell’ATS di Cagliari in cui ha potuto approfondire le conoscenze sulla pratica clinica e le tecniche di intervento e di supporto alla persona. È socio dell’Associazione Italiana di Psicogeriatria, fondatore e referente del progetto Aida che si occupa di prevenzione e benessere a favore dell’anziano fragile. Svolge la libera professione ed è iscritto all’Ordine degli Psicologi della Sardegna.

Ester Cois. PhD in Ricerca Sociale Comparata, è ricercatrice in Sociologia dell’Ambiente e del Territorio presso i Dipartimenti di Scienze Politiche e Sociali e Architettura dell’Università di Cagliari e managing editor della Rivista Sociologica. International Journal for Sociological Debate. I suoi interessi si focalizzano sui processi di costruzione delle disuguaglianze sociali nell’uso e nella regolazione dello spazio urbano e rurale.

Barbara Barbieri. Dottoressa di ricerca, Professoressa Associata di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Cagliari. I suoi principali interessi di ricerca riguardano i temi del benessere organizzativo e la valorizzazione della persona nei contesti lavorativi, le implicazioni psicologiche e di genere nei processi di sviluppo imprenditoriale, la gestione del capitale intellettuale delle organizzazioni.

Maria Pia Pizzolante. Laureata in storia contemporanea con una tesi sul femminismo degli anni Settanta e la campagna per la legge sull’aborto, è autrice di brevi racconti e saggi sulla precarietà esistenziale, impegnata per l’istituzione del reddito minimo garantito in Italia, attivista di movimenti ed iniziative per un altro modello di welfare e di politiche di genere, portavoce della rete nazionale TILT.

Manuela Pintus. Laureata in Biologia sperimentale e applicata, ha svolto un Dottorato di Ricerca in Scienze genetiche. Ha concentrato la sua attività di ricerca nello studio di microrganismi impiegati nel risanamento ambientale per via biologica. Dal 2015 è Sindaca del Comune di Arborea, dal 2016 componente del Consiglio delle Autonomie Locali della Sardegna e dal 2018 membro del Comitato esecutivo di Anci Sardegna.

Silvano Tagliagambe. Nato nel 1945 a Legnano, si è trasferito poi a Milano dove ha studiato Filosofia alla Statale come allievo di Ludovico Geymonat con cui si è laureato con la lode attraverso una tesi sull’interpretazione della meccanica quantistica di Hans Reichenbach. Ha proseguito i suoi studi perfezionandosi in Fisica quantistica all’Università degli Studi Lomonosov di Mosca sotto la direzione di Ja.P. Terleckij e poi presso l’Accademia delle Scienze dell’URSS, Istituti di Filosofia e di Fisica dal 1971 al 1974 dove si è perfezionato in Filosofia della fisica con la supervisione di V.A. Fock e M.E. Terleckij.

La sua attività scientifica e didattica si è sviluppata attraverso un variegato percorso universitario che l’ha portato ad insegnare presso diversi atenei dal 1974 al 2008 e a collaborare con differenti centri di ricerca ed enti istituzionali come consulente scientifico. È stato Direttore scientifico del progetto “Scuola Digitale” della Regione Sardegna dal 2010 al 2013 e Direttore scientifico della “Scuola per il Paesaggio” della Regione Sardegna begli anni 2018 e 2019. Attualmente dirige la Collana “Eredità di Pavel A. Florenskij – Opere e studi” dell’editore Mimesis. È Grand’Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana dal 6 febbraio 2021 su iniziativa del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Scuola di Cultura Politica Francesco Cocco: è un’associazione culturale di promozione sociale del Terzo Settore, nata nel marzo del 2019 sulla spinta alla partecipazione e all’impegno civile del Comitato di iniziativa costituzionale e statutaria di Cagliari, in collaborazione con la sezione dell’ANPI di Cagliari. L’associazione si rivolge a tutti i cittadini e si propone di cooperare con le forze democratiche presenti nel territorio, con tutti quelli che si riconoscono nei valori della nostra Carta Costituzionale (amministratori locali, enti, associazioni culturali e professionali, sindacati, forze politiche, economiche e sociali).” Si propone di individuare percorsi e strumenti di partecipazione attiva al dibattito politico, facendo riferimento alla tutela dei diritti individuali e collettivi individuati nella Costituzione, riconosciuti nella Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo (ONU) e nella Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea; di concorrere a creare una classe dirigente dell’intera isola. Un luogo aperto di confronto, analisi, studio, dibattito e proposta politica.