Tennistavolo: la gioia di tornare a giocare alle giovanili regionali di Guspini

Tennistavolo Guspini

Immensa gioia a Guspini nel corso del primo torneo giovanile regionale, non solo della stagione ma anche da quando l’era Covid ha preso il sopravvento.

Tanti pongisti hanno finalmente potuto dar sfogo alla loro irrefrenabile voglia di misurarsi con i loro coetanei.

 

Con tutte le precauzioni del caso che il presidente della società mineraria, il medico nonché consigliere FITET Michele Lai descriverà in basso, si è quindi assistito ad una domenica sprigionante ottimismo da tutti i pori. Graditissimi i pensierini consegnati dagli ospitanti al momento delle premiazioni costituiti da eleganti attestati di partecipazione, medagliette e confezioni di profumatissimo basilico, direttamente dal giardino di Gianpaolo Collu, tesserato guspinese. 

Quanto ai risultati, che non possono passare in secondo piano, tre società conquistano due successi ciascuna. Il Muravera con Sara Congiu (Under 19), ed Elia Licciardi (Under 17), il TT Guspini con i fratelli Luca e Manuel Broccia (under 13 M e under 15 M) e il Tennistavolo Sassari con Nicola Cilloco (under 11 M), Laura Alba Pinna (under 13 F). 

advertisement

Un successo a testa per Quattro Mori Cagliari con Rossana Antonella Ferciug (under 17 F), Muraverese TT con Marco Cocco (under 19 M) e Torrellas Capoterra con Letizia Pusceddu (under 11 F).

Abbinato alla competizione c’era anche il Torneo di 3categoria che ha richiamato un solo maschio (l’autoctono Riccardo Lisci) e due ragazze. La sfida secca è stata vinta da Rossana Ferciug che in tre set si è imposta su Eleonora Trudu del Tennistavolo Norbello.

 

NOI L’ABBIAMO FATTO FUNZIONARE COSI’

(a cura di Michele Lai)

L’organizzazione del 1° torneo regionale giovanile della stagione 2021-2022 ha rappresentato per l’intero movimento pongistico regionale la ripresa dell’attività individuale sarda dopo circa un anno e mezzo di stop legato alla pandemia di Sars-CoV-2.

Ci tenevo particolarmente come presidente dell’ASD TT Guspini a dare un segnale di speranza soprattutto per i bambini/e e ragazzi/e che per troppo tempo sono dovuti rimanere lontani dalle competizioni ufficiali e in alcune circostanze anche dagli allenamenti causa indisponibilità delle strutture in cui praticare la disciplina. Questo nell’intento anche di spingere altre società isolane a emulare quanto da noi fatto, al fine di garantire una graduale ripresa delle attività che si possa almeno parzialmente avvicinare a quanto succedeva in epoca pre-covid. Sicuramente dal punto di vista organizzativo e procedurale il rispetto dei protocolli covid comporta maggiori attenzioni e in alcuni casi limitazioni o comportamenti non sempre ben accetti, ma indispensabili al fine di consentire il ritorno quanto più precoce alla normalità. In prima battuta come società dobbiamo ringraziare il Comune di Guspini, l’assessore allo sport Marcello Fanari e il dirigente della locale società di arti marziali Ignazio Olla che ci hanno permesso di avere l’autorizzazione e gli spazi per gestire al meglio questo torneo.

Un plauso particolare a tutti i miei tesserati, compagni, dirigenti, nonché ai genitori dei bambini che in maniera encomiabile e ammirevole hanno tutti collaborato all’allestimento della palestra sia prima che durante che dopo la manifestazione dando un esempio di abnegazione, attaccamento alla società e rispetto delle restrizioni attualmente vigenti. Da un punto di vista strettamente organizzativo, abbiamo disposto un limite di accesso contemporaneo alla palestra di circa 70 persone, cercando di far mantenere per quanto possibile il rapporto di 1 atleta: 1 accompagnatore. All’ingresso come responsabile covid ho provveduto con l’aiuto di alcuni tesserati alla rilevazione della temperatura corporea, alla verifica dei green pass e delle autocertificazioni per gli under 12 e alla registrazione delle presenze.

Da una base di partenza di circa 50 iscritti alla manifestazione giovanile e 3° categoria, con un paio di defezioni, in fin dei conti hanno transitato nell’impianto, nel corso dell’intera durata della manifestazione circa una novantina/cento persone, tutte più o meno attente al rispetto delle varie misure (utilizzo delle mascherine, distanziamento, igiene frequente delle mani).  Infine non posso che essere contento del buon lavoro svolto dai tecnici e dei risultati ottenuti dai miei giovani atleti, così come della gioia generale dei bambini più piccoli che per la prima volta hanno potuto confrontarsi tra loro dopo parecchie rinunce e difficoltà che la pandemia ha causato, con la speranza che scene simili si rivedano a breve in altre palestre nel corso dei vari tornei.

LE MINI CRONACHE DEL TORNEO

UNDER 11 FEMMINILE

L’unica che ha provato a tenere testa alla favoritissima Letizia Pusceddu del Torrellas Capoterra è stata la padrona di casa e figlia d’arte Elena Kuznetsova. Oltre a piazzarsi alle sue spalle dopo il girone a cinque, la guspinese di sangue anche russo è stata l’unica a strapparle un set. Dietro le due leader si piazza l’esordiente villaputzese Anna Dessì (Muravera TT), seguita da Elisa Floris (Torrellas) e Arianna Russu (Santa Tecla Nulvi).

UNDER 11 MASCHILE

Degli otto iscritti, suddivisi in due gironi da 4, vanno avanti ben tre tesserati del Tennistavolo Sassari. L’unico intruso è Marco Dessì (Muraverese) che in semifinale ha la meglio su Federico Casula, mentre nel derby in casa turritana Nicola Cilloco la spunta al quinto set sulla testa di serie n. 1 Simone Demontis. Il figlio del presidente del Tennistavolo Sassari continua l’opera aggiudicandosi in tre set la finalissima con Dessì. Alle loro spalle, nell’ordine Demontis, Casula e Sogus (TT Guspini).

UNDER 13 FEMMINILE

Dopo quindici gare complessive, tra le sei partecipanti conferma il suo buon momento la sassarese Laura Alba Pinna, brava nell’infilare cinque vittorie su cinque con ben quattro 3-0. Un set lo perde con Eva Mattana (Muraverese) che guadagna il secondo gradino del podio. Di seguito Maria Laura Mura (Tennistavolo Sassari), Sara Floris, Benedetta Cingolani, Elisa Aramu (Torrellas Capoterra).

UNDER 13 MASCHILE

Luca Broccia sfrutta il fattore casalingo nel migliore dei modi non concedendo niente ai suoi avversari, tutti battuti per 3-0. Nella finalissima liquida il marcozziano Zemgus Lai, mentre il terzo posto se l’aggiudica Varis Lai (Marcozzi) su Luigi Germano Peddis (TT Guspini). Ancora più indietro Simone Cocco (Muraverese) e Leonardo Rasulo (Marcozzi). 

UNDER 15 MASCHILE

In casa Broccia la leadership è quasi un dovere. Come il fratello Luca anche Manuel conquista il primo posto dominando il girone con quattro successi su quattro gare. Al secondo posto Emanuele Cuboni del Muravera TT, unico ad aver strappato un set al giovane locale. Seguono in classifica Federico Ibba (TT Carbonia), Filippo Picciau (Marcozzi) e Christian Liscia (Guspini)

UNDER 17 FEMMINILE

Competono in quattro ma la favorita Rossana Ferciug (Quattro Mori Cagliari) ha vita facilissima. Nel girone da lei largamente dominato precede Alessandra Stori (Muravera TT) e le due sassaresi Martina Bonomo e Chiara Scudino.

UNDER 17 MASCHILE

Cinquina di partecipanti. E un altro leader incontrastato. Elia Licciardi (Muravera TT) conquista 15 set e non ne perde manco uno. La bagarre è più interessante nelle quattro rimanenti posizioni con quattro sfide che terminano al quinto set. Tirando i bilanci dal gruppetto degli inseguitori emerge Mattia Pala (La Saetta) ai danni di Alexander Evans (Tennistavolo Sassari), Samuele Raggiu (Santa Tecla Nulvi)e Dzintars Lai (Marcozzi)

UNDER19 FEMMINILE

Questioni di famiglia.. ristretta. Tutto si svolge in un’unica partita tra due pongiste del Muravera TT. Sara Congiu si impone per 3-0 su Rita Francesca Franzò, sperando che in futuro ci sia un aumento della concorrenza.

UNDER 19 MASCHILE

Tre gli artefici di questo concentramento. Marco Cocco della Muraverese non incontra particolari ostacoli nelle sfide intercorse con Claudio Sabino del Tennistavolo Sassari e Gavino Posadinu del Santa Tecla Nulvi giunti rispettivamente secondo e terzo.

UNDER 21 FEMMINILE

Aurora Piras del Muravera TT è costretta a girarsi i pollici perché nessun’altra si presenta. Ritentando, sarà più fortunata?

 

CONCENTRAMENTI NAZIONALI NEL WEEK END

Il grosso dei campionati regionali e nazionali prenderà avvio il secondo fine settimana di ottobre, ma A2 e B femminile cominciano con i primi concentramenti già da questa domenica.

Nella serie cadetta in rosa sono impegnate diverse formazioni isolane. Due addirittura le formazioni del Tennistavolo Norbello: il “Giallo” ospiterà le avversarie del girone D proprio nella palestra comunale di via Azuni e si opporrà prima al Frassati Napoli e poi all’Ausonia Enna. Il “Blu” sarà impegnato nel girone B a Castel Goffredo con sfide contro le padrone di casa e il Tennistavolo Morelli.

Anche il Muravera TT si propone con due formazioni, ma nello stesso girone (A), che esordiranno a Verzuolo. Dopo il derby di famiglia della prima giornata, la formazione A gioca contro il Verzuolo, mentre la B contro il San Salvatore. 

Nel girone C trasferta a Carrara per il Quattro Mori Cagliari che affronta Apuania e Kras.

In B femminile il girone G vede come protagoniste Muraverese Rosa e Tennistavolo Sassari, impegnate a Prato.