Il countdown scorre e il mondiale MXGP della Sardegna è alle porte. Riola Sardo, nel territorio della provincia di Oristano nella Sardegna centro-occidentale, sarà fulcro dell’attenzione e non solo per chi ama la moto o lo sport in generale ma soprattutto a chi crede nella cittadina dell’alto Campidano, a pochi passi da siti archeologici e al mare del Sinis che rappresenta una delle parti più suggestive dell’area.

Intanto fervono i lavori di rifinitura al circuito Le Dune di Riola dopo i cantieri che hanno reso più idoneo il tracciato e le varie aree come il paddock, la pit lane, le zone riservate al pubblico all’area commerciale, sala stampa e altri importanti comparti logistici. In questi ultimi mesi di preparazione all’evento, le modifiche di ammodernamento soprattutto in alcune aree nodali, hanno impegnato gli uomini del Moto Club Motor School Riola ma come afferma lo stesso presidente Fulvio Maiorca, “la macchina dell’allestimento MXGP è al lavoro da diverso tempo e penso e spero di riuscire a soddisfare tutti, dai piloti agli addetti ai lavori, pubblico, autorità etc., tutto nel rispetto delle indicazioni in tema di sicurezza sanitaria”.

advertisement

L’intenzione è quella di far tornare tutti a casa con la sensazione di aver vissuto la migliore esperienza sugli spalti, sostenendo i propri idoli.

Il promotore Infront Moto Racing, BPROM e il Motoclub Motor School Riola che gestisce il circuito Comunale Le Dune, particolarmente spettacolare e tecnico, dove il 18 e 19 settembre è in programma l’atteso GP e il debutto mondiale di questa pista, stanno ultimando le operazioni di allestimento per accogliere nel migliore dei modi appassionati, piloti e addetti ai lavori.

Tutti gli occhi degli appassionati saranno puntati sui protagonisti di questa stagione con lo sloveno Tim Gajser (Honda) che ha capeggiato buona parte della stagione nella classe regina MXGP dove è ancora leader dopo l’ultima affermazione in Turchia, con avversari vigorosi come lo spagnolo Jorge Prado (Ktm) che ha finito secondo l’ultimo MXGP, e poi ancora il transalpino Romain Febvre (Kawasaki) che domenica ha sfiorato il podio, ma anche l’attesissimo pilota italiano Antonio Cairoli (Ktm) quarto in graduatoria e sempre in lotta con i primi della classe, o l’olandese Jeffrey Herlings (Ktm) che domenica a Afyonkarahisar ha vinto il GP della Turchia con un primo e un secondo di manche, per citarne solo alcuni.

In classe MX2 la lotta è ancora franco-italiana, con i transalpini Tom Vialle (Ktm) e Maxime Renaux (Yamaha) rispettivamente vincitore dell’ultima prova turca e leader del campionato, che dovranno vedersela con il determinato Mattia Guadagnini (Ktm) già vincitore di due GP al suo primo anno nel mondiale MX2 e che proprio a Riola avrà il vantaggio del pubblico di casa a sostenerlo.
Tra i protagonisti in Sardegna anche il belga Jago Geerts (Yamaha) e l’austriaco Jed Beaton (Husqvarna).

Una nuova sfida per i giovanissimi del Motocross Junior

Tra le sfide interessanti nel ricco programma di Riola Sardo, ci sarà il debutto in pista del Campionato Europeo delle classi giovanili 85 e 65cc. che correranno nel medesimo weekend dei “grandi” del mondiale. A Riola Sardo si sfideranno anche i giovanissimi di almeno 8 anni di età protagonisti nei vari campionati nazionali.
In questa prima prova prevista dal calendario si ritroveranno a confronto diversi giovani talenti che in due round cercheranno di conquistare il titolo continentale nelle rispettive categorie di appartenenza.

Biglietti. La prevendita dei biglietti per il MXGP della Sardegna è iniziata ed è ancora possibile acquistare i biglietti su https://sardegna.motocross-tickets.com/en/55827-mxgp-of-sardegna/ proseguendo sino all’esaurimento dei tagliandi che daranno accesso al Gran Premi di Riola Sardo il 18 e 19 settembre.

Come arrivare a Riola Sardo (OR)

L’aeroporto più vicino a Riola Sardo è quello di: AHO – Aeroporto di Alghero situato a circa 73 km. Dall’aeroporto è possibile raggiungere le rispettive stazioni ferroviarie e da lì proseguire il viaggio in treno, verso Riola Sardo.

In nave: Dai porti di Cagliari e Porto Torres oppure dai porti di Golfo Aranci, Olbia-Isola Bianca e Tortolì-Arbatax.

In auto: Da Cagliari, Sassari e Porto Torres con la Statale 131 fino all’uscita “Oristano Nord-Siamaggiore-Zeddiani”, seguire le indicazioni per Zeddiani con la Strada Provinciale 12 fino a Riola Sardo.

Da Alghero direzione Sassari con la Provinciale 42 dei Due Mari e la Statale 291 della Nurra, poi sulla Statale 131 in direzione Cagliari fino all’uscita “Oristano Nord-Siamaggiore-Zeddiani”, quindi seguire le indicazioni per Zeddiani con la Provinciale 12 fino a Riola Sardo.

Da Golfo Aranci, Olbia e Nuoro prendere la Statale 131 in direzione Cagliari, quindi la Statale 131 in direzione Cagliari fino all’uscita “Oristano Nord-Siamaggiore-Zeddiani”, quindi per Zeddiani con la Provinciale 12 fino a Riola Sardo.

Da Tortolì percorrere la Statale 198 di Seui e Lanusei, quindi per Nuoro e poi sulla strada provinciale 27 e seguire sempre le indicazioni per Nuoro, poi Statale 389 Var Nuoro-Lanusei fino a Nuoro. In seguito prendere la Statale 131 verso “Abbasanta-Cagliari”, poi Statale 131 fino all’uscita “Oristano Nord-Siamaggiore-Zeddiani”, da qui percorrere la Provinciale 12 fino a Riola Sardo.

Da Lanusei con la Statale 198 di Seui e Lanusei, poi per Nuoro e prendere la Statale 389 di Buddusò e del Correboi fino a Nuoro. Immettersi poi sulla Statale 131 direzione “Abbasanta-Cagliari”, poi Statale 131 Carlo Felice in direzione Cagliari fino all’uscita “Oristano Nord-Siamaggiore-Zeddiani”, seguire le indicazioni per Zeddiani e poi con la Provinciale 12 fino a Riola Sardo.
In autobus: la linea ARST 703 Bosa-Oristano Oristano-Bosa, effettua delle fermate a Riola Sardo.

Fonte immagine in evidenza:

https://www.mxgp.com/sites/default/files/news/image/EliteStart_IntIT1.jpg