Cagliari: recital pianistico di Emanuele Delucchi al Conservatorio

Cagliari recital Delucchi

Emanuele Delucchi sarà il protagonista del recital di pianoforte in programma giovedì 2 settembre alle ore 18.30 presso l’Auditorium del Conservatorio di Cagliari per la Stagione Concertistica 2021 degli Amici della Musica.

Il concerto è interamente dedicato a Leopold Godowsky, un omaggio (con un anno di ritardo causa pandemia) per i 150 anni dalla sua nascita.

Delucchi, giovane solista già affermato a livello Internazionale e riconosciuto dalla critica come uno dei migliori talenti italiani del pianoforte, è tra i pochi pianisti ad avere eseguito dal vivo ed inciso per l’etichetta Piano Classic i 54 Studien di Leopold Godowsky.

Il programma del concerto prevede una selezione di 7 Studi di Chopin (31 op. 25 n. 4, 48 op. 10 n. 11 e op. 25 n. 3, 38 op. 25 n. 8, 17 op. 10 n. 9, 34 op. 25 n. 5, 15 op. 10 n. 7, 47 op. 10 n. 5 e op. 25 n. 9), l’Invito alla Danza, la trascrizione della Sonata per violino n. 2 di Bach, per finire con Passacaglia, scritta dal compositore in omaggio a Franz Schubert.

La Stagione Concertistica 2021 è in coproduzione con il Conservatorio di Musica di Cagliari e con il contributo di MIBACT, Regione Autonoma Sardegna, Comune di Cagliari e Fondazione di Sardegna

advertisement

Il calendario e i programmi completi sono consultabili nel sito internet www.amicidellamusicadicagliari.it

Emanuele Delucchi

Diplomato in pianoforte (2004) e composizione (2015), Emanuele Delucchi si è formato alla scuola di Canzio Bucciarelli (Conservatorio “N. Paganini” di Genova), Riccardo Risaliti (Accademia “Incontri col Maestro” di Imola) e Davide Cabassi (Conservatorio “C. Monteverdi” di Bolzano). Vincitore del Premio Internazionale “S. Marizza” di Trieste (2008), medaglia d’oro al primo “Alkan-Zimmerman Piano Competition” (2012) e selezionato tra i 24 finalisti del 60° Concorso Pianistico internazionale F. Busoni (2015), si esibisce regolarmente in Italia e all’estero (Francia *Festival Piano Passion di S. Etienne+, Germania *Heldelberg, Dresda, Stoccarda], Inghilterra [Fitzwilliam College – Cambridge], Croazia, Slovenia, Grecia [Teatro Megaro di Atene] e Messico [Festival En bianco & negro]).

Ha collaborato con i direttori Gustav Kuhn (Orchestra del Tiroler Festspiele Erl – IV Concerto di Beethoven e Concerto op. 39 di Busoni), Paolo Ferrara (Orchestra Sinfonica di Chiavari – Concerto op. 21 di Chopin) e Filippo Torre (Orchestra J. Sibelius di Rapallo – Concerto K 414 di Mozart).

Cifra caratteristica dei suoi concerti sono le presentazioni e le guide all’ascolto che cura e realizza personalmente; nei suoi programmi, inoltre, è data particolare attenzione al repertorio più raro e sua è la prima esecuzione italiana del Concerto op. 39 di Alkan (Lecce, 2007) e la prima esecuzione live dell’op. 856 di C. Czerny (Milano, 2017).

È tra i pochissimi pianisti ad avere in repertorio e ad aver eseguito integralmente dal vivo i 54 Studien di Leopold Godowsky, di cui sta preparando anche una registrazione integrale per l’etichetta Piano Classics. Fin dalla fondazione è membro del Trio Morgen (con Barbara Costa, soprano e Roberto Miele, corno) che ha all’attivo una ricca attività concertistica in Italia e la pubblicazione di un CD (“Surprising”, Aldebaran 2017).

Intensa negli ultimi anni è la sua attività discografica: in duo con il pianista Vincenzo Maltempo ha registrato per l’etichetta Toccata Classics le trascrizioni di Da Motta da Alkan (2014 – Prima registrazione assoluta) e in duo con il flautista Fabio de Rosa le Sonate op. 30 di Beethoven trascritte da P. Drouet (Dynamic 2016). Per l’etichetta Piano Classics ha registrato la Passacaglia e altri lavori pianistici di Leopold Godowsky (2016) e tutti gli Studi sugli Studi di Chopin op. 10 dello stesso autore (che ha anche eseguito dal vivo a Milano e Roma nella primavera 2016), accolti con entusiasmo dalla critica internazionale (Classics Today, Piano News, Gramophone [Jeremy Nicholas] etc). Sempre per la Piano Classics ha inciso le trascrizioni bachiane di E. D’Albert (2018).
Le sue composizioni sono pubblicate dalla casa editrice M.A.P. di Milano e dalla Da Vinci Edition di Osaka; alcune di esse sono state presentate al X e XI Festival del Compositore di Genova e il suo Ricercare II per orchestra e pianoforte obbligato è stato eseguito con successo al concerto inaugurale della “Primavera di Baggio 2017”, che lo ha commissionato.
Insegna dal 2014 all’Accademia Musicale di Chiavari (GE) e dal 2015 alla Scuola di Musica “Cluster” di Milano, dove tiene anche corsi di Storia della Musica.

INFORMAZIONI

Biglietto intero € 5; ridotto studenti e pensionati € 3
Abbonamento sostenitori con iscrizione all’Associazione Amici della Musica di Cagliari € 50 Abbonamento intero € 40 | ridotto studenti e pensionati € 30

Per informazioni e acquisto abbonamenti tel 388 8864087 www.amicidellamusicadicagliari.itinfo@amicidellamusicadicagliari.it